$ {alt}
Di Michele W. Sequeira

Azione stimolante contro il cancro cervicale

Prajakta Adsul, PhD, dell'UNM Cancer Center ha partecipato al Forum sul cancro cervicale della Casa Bianca incentrato su educazione, prevenzione, diagnosi precoce e trattamento

Negli ultimi giorni di gennaio, che è il mese della sensibilizzazione sul cancro cervicale, Prajakta Adsul, MBBS, PhD, MPH, diretto a Washington, DC Adsul è stato invitato a partecipare al Forum inaugurale sul cancro cervicale della Casa Bianca ospitato dall'Ufficio per le politiche scientifiche e tecnologiche, attraverso l'iniziativa Biden Moonshoot .

Adsul è un leader globale nella ricerca sulla prevenzione e implementazione del cancro cervicale. Lei e il suo team hanno condotto il il più grande studio sullo screening cervicale tra gli individui LGBTQIA+ negli Stati Uniti, e loro hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche l'anno scorso in Frontiere in Oncologia. Il team continua a valutare i dati dello studio con diverse pubblicazioni previste.

Il Forum alla Casa Bianca è iniziato con a sessione pubblica in cui sopravvissuti e sostenitori del cancro cervicale hanno condiviso le loro esperienze.

Così radicati nelle priorità, i partecipanti al forum hanno ascoltato le osservazioni di Kimryn Rathmell, direttore del National Cancer Institute, e Danielle Carnival, PhD, vice assistente del presidente per il Cancer Moonshot.

Carnival ha detto ai partecipanti: “Siamo qui oggi uniti da una missione comune… per avviarci sulla strada dell’eliminazione virtuale di questa malattia che, oggi, colpisce più di 600,000 persone in tutto il mondo ogni anno”.

Il Forum si è concluso con diverse sessioni mirato a generare nuove idee, azioni e collaborazioni per combattere il cancro alla cervice in tutto il mondo.

Secondo le stime dell’American Cancer Society, nel Nuovo Messico si prevede che 100 donne riceveranno una diagnosi di cancro cervicale nel 2024. La stragrande maggioranza dei tumori cervicali – il 91% – è causata dal papillomavirus umano (HPV). Negli Stati Uniti sono stati approvati tre vaccini per l’uso contro l’HPV.

 

UNM Centro completo per il cancro

L'University of New Mexico Comprehensive Cancer Center è il Cancer Center ufficiale del New Mexico e l'unico Cancer Center designato dal National Cancer Institute in un raggio di 500 miglia.

I suoi oltre 136 medici specialisti in oncologia certificati includono chirurghi oncologici in ogni specialità (tumori addominali, toracici, ossei e dei tessuti molli, neurochirurgia, genitourinario, ginecologia e tumori della testa e del collo), ematologi/oncologi medici adulti e pediatrici, oncologi ginecologici, e radioterapisti oncologi. Insieme a più di 600 altri professionisti sanitari oncologici (infermieri, farmacisti, nutrizionisti, navigatori, psicologi e assistenti sociali), forniscono cure al 65% dei malati di cancro del New Mexico provenienti da tutto lo stato e collaborano con i sistemi sanitari comunitari in tutto lo stato per fornire cura del cancro più vicino a casa. Hanno trattato quasi 15,000 pazienti in oltre 100,000 visite cliniche ambulatoriali oltre ai ricoveri ospedalieri presso l'ospedale UNM.

Un totale di quasi 1,855 pazienti hanno partecipato a studi clinici sul cancro testando nuovi trattamenti contro il cancro che includono test di nuove strategie di prevenzione del cancro e sequenziamento del genoma del cancro.

Gli oltre 123 ricercatori sul cancro affiliati all'UNMCCC hanno ricevuto 38.2 milioni di dollari in sovvenzioni federali e private e contratti per progetti di ricerca sul cancro. Dal 2015 hanno pubblicato quasi 1000 manoscritti e, promuovendo lo sviluppo economico, hanno depositato 136 nuovi brevetti e lanciato 10 nuove start-up di biotecnologie.

Infine, i medici, gli scienziati e il personale hanno fornito esperienze di istruzione e formazione a più di 500 studenti delle scuole superiori, universitari, laureati e post-dottorato nella ricerca sul cancro e nell'assistenza sanitaria sul cancro.

Categorie: Centro oncologico completo