$ {alt}
Di Cindi Meche

Svelare gli strati dei determinanti sociali della salute

Molte malattie e condizioni mediche affliggono le persone in tutto il New Mexico con pazienti in attesa di ricevere cure mediche solo finché la situazione non diventa critica. Ciò non è una scelta ma è spesso un sintomo dei determinanti sociali della salute (SDoH). È un problema che il College of Population Health (COPH) dell'Università del New Mexico sta affrontando nella speranza di fornire a più persone le cure di cui hanno bisogno prima che diventi un'emergenza.  

I determinanti sociali della salute comprendono un ampio spettro di fattori non medici che influenzano il benessere degli individui e la loro qualità di vita. Questi fattori includono la stabilità economica, l’accesso e la qualità dell’istruzione, l’accesso e la qualità dell’assistenza sanitaria, i quartieri e gli ambienti edificati e il contesto sociale e comunitario, come delineato dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie. C’è anche l’impatto aggiuntivo di forze come le politiche economiche, le norme sociali, il razzismo e i sistemi politici nel plasmare le condizioni della vita quotidiana. Per semplificare, i determinanti sociali della salute sono i fattori esterni che possono impedire a qualcuno di ricevere le cure di cui ha bisogno.

Griffin Rinehimer Woolery, COPH Senior Project Manager, sta aiutando a esplorare l’intricato mondo dello SDoH, comprendendo che al di là dei regni tradizionali della medicina, ci sono fattori sfaccettati e connessi che influenzano i risultati sanitari, esponendo la necessità di cambiamenti strutturali nella società per affrontare le disparità sanitarie . Woolery esamina queste sfide nel suo lavoro e il potenziale per interventi trasformativi nel campo della salute pubblica.

In qualità di responsabile senior del progetto all'interno del College e di supporto alla sua partnership con il Dipartimento della Salute del New Mexico per formare il Dipartimento della Salute Accademica, le responsabilità di Woolery includono lo studio e la creazione di iniziative relative a SDoH. Woolery ritiene che la storica privazione dei diritti civili di alcune popolazioni porti anche a disparità nei risultati sanitari. Per cambiare il paradigma, afferma, è importante apportare aggiustamenti strutturali a lungo termine e trovare modi per sfidare i sistemi e gli attori correlati ad agire per migliorare le condizioni ambientali. Woolery riconosce la complessità di affrontare pratiche storiche e contemporanee come il redlining e il razzismo, sottolineando la necessità di un sostegno specifico da parte della comunità.

Lana Griffin Rinehimer
Ho un interesse personale in questo. Sento di essere molto orientato alla giustizia sociale nel modo in cui penso e nel lavoro che voglio svolgere riguardo alla diversità, all'equità e all'inclusione nella politica, nonché alla salute pubblica. Quindi per me è più una passione personale, ma questo rende il lavoro molto più appagante.
- Lana Griffin Rinehimer, Collegio dell'UNM per la salute della popolazione

Woolery conosce le sfide della ricerca sui determinanti sociali e la profondità e l'interconnessione degli aspetti sociali. Nonostante la complessità, il potenziale impatto della collaborazione nella ricerca può aiutare a creare interventi che affrontino le cause profonde piuttosto che i sintomi della malattia per i nuovi messicani.

Un aspetto chiave per implementare il cambiamento, ha sottolineato Woolery, è l’importanza del coinvolgimento della comunità negli interventi, sostenendo la ricerca partecipativa basata sulla comunità. È fondamentale includere le persone nell’intero processo. Le singole comunità sono più propense a definire questioni specifiche e, cosa più importante, includerle nel processo consente loro di assumersi la responsabilità di attuare una risoluzione che possa durare. Ecco perché è così importante che l'SDoH venga esaminato con una lente specifica per la comunità; non esistono due comunità esattamente uguali in termini di problemi e soluzioni. Woolery afferma che l'obiettivo è sostenere l'empowerment delle comunità per guidare i propri progetti e creare il proprio cambiamento.
Due aree che ci interessano sono il diabete e l’uso di sostanze. Anche se prevediamo di diffondere un rapporto informativo, alla fine vogliamo contribuire a formulare raccomandazioni più personalizzate per supportare le esigenze specifiche della comunità.
- Lana Griffin Rinehimer, Collegio dell'UNM per la salute della popolazione

Lavorare con SDoH è un processo continuo ed in evoluzione e definire il successo può essere una sfida in un campo così complesso e in continua evoluzione. Tuttavia, secondo Woolery, il successo includerebbe il raggiungimento dei parametri stabiliti dal College, la ricerca di effetti trasformativi per la salute della comunità e la creazione di partenariati a lungo termine.

Gli sforzi compiuti per ridurre al minimo i determinanti sociali della salute mostrano l’importanza di affrontare le disparità sanitarie all’interno del New Mexico. Mentre le iniziative di sanità pubblica continuano ad evolversi, il lavoro svolto presso il College of Population Health testimonia l’importanza di approcci olistici e centrati sulla comunità per creare impatti positivi duraturi sui risultati sanitari. Il viaggio nel SDoH non riguarda solo la comprensione del presente, ma anche la creazione di un futuro più sano ed equo.

Categorie: Collegio di salute della popolazione