$ {alt}
Di Cindi Meche

Il professore dell’UNM espande la ricerca trasformativa nelle comunità native

Il Family Listening Program (FLP) mette in contatto i giovani delle comunità tribali con i loro anziani in modi che consentono loro di vivere la loro vita migliore – e lo fa da più di 20 anni. Lorenda Belone, PhD, MPH, professore al College of Population Health (COPH) dell'Università del New Mexico, ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo del FLP disponibile per le famiglie del New Mexico settentrionale. Ora i giovani adulti che in precedenza avevano partecipato al programma da bambini vanno all’università come leader nelle loro comunità. La storia del Programma di ascolto familiare dimostra il potere degli interventi collaborativi radicati nella comprensione culturale.

Parte integrante del successo del programma è la collaborazione con i team di ricerca tribali e i partner della comunità. Questi team contribuiscono attivamente e modellano il processo di ricerca come parte dell’approccio di ricerca partecipativa basata sulla comunità (CBPR) del team. Questo approccio garantisce rilevanza culturale e titolarità della comunità, favorendo la sostenibilità dell’intervento al di là delle sovvenzioni per la ricerca. Belone ha sottolineato che incorporare le voci della comunità nel processo di ricerca non è negoziabile. Non si tratta di studiare la comunità; si tratta di lavorare con loro per identificare i loro bisogni e co-creare soluzioni.

Lorenda Belone, PhD, MPH
Con CBPR, i partner della comunità stanno conducendo la ricerca; non è l’UNM a condurre la ricerca “su” di essi. Sono stati addestrati come gruppi di ricerca tribale e gestiscono i propri programmi.
- Lorenda Belone, PhD, MPH, Professore, College of Population Health dell'UNM

Tutto ebbe inizio nel 2000 quando Belone e Nina Wallerstein, dott, illustre professore del COPH, ha lavorato insieme a uno studio con i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) che ha identificato la necessità di una migliore comunicazione e condivisione culturale tra anziani e giovani nelle comunità native. Belone e i suoi colleghi, compresi Rebecca Rae, MCRP/MWR, docente di ricerca presso il COPH, ha lavorato con le comunità native per sviluppare e personalizzare una versione Navajo, Pueblo e Apache di un programma esistente chiamato "Ascoltarsi a vicenda". Questo si è evoluto nel Programma di ascolto familiare.

Finanziato dal National Institutes of Minority Health and Health Disparities (NIMHD) nel 2020, il Family Listening Program è ora focalizzato sulla diffusione e implementazione in sei comunità tribali: Nahata Dziil nella nazione Navajo in Arizona, Torreon nella nazione Navajo, Santa Ana Pueblo, Jemez Pueblo, Ramah nella nazione Navajo e la riserva Mescalero Apache.

Fondamentalmente, il programma affronta questioni sfaccettate attraverso una lente di scienza dell'implementazione da cui è guidato Prajakta Adsul, MBBS, MPH, PhD. Belone ha delineato tre obiettivi principali:

Obiettivo 1. Incontrare i leader tribali nelle nuove comunità e valutare se il programma potrebbe soddisfare i loro bisogni, interessi e obiettivi.

Obiettivo 2. Adattare i metodi utilizzati per la collaborazione con le comunità per adattarli al meglio alle loro dinamiche culturali, interessi e obiettivi.

Obiettivo 3. Iniziare a utilizzare il programma FLP con le famiglie di quelle comunità tribali e valutare continuamente i modi in cui il programma FLP viene implementato in quelle comunità per assicurarsi che risponda ai bisogni e agli obiettivi autoidentificati di quelle comunità, con la speranza che, se funziona, continueranno a usarlo finché lo vorranno.

L’impatto del FLP è evidente nelle trasformazioni positive all’interno delle comunità partecipanti. Belone ha condiviso esempi di studenti che, dopo essersi impegnati nel programma durante i loro anni formativi, sono emersi come leader nelle scuole superiori e hanno proseguito l'istruzione universitaria. L'influenza del programma si estende oltre la ricerca con le comunità che incorporano in modo creativo i suoi principi in varie iniziative.

Nonostante le difficoltà legate all'ottenimento di finanziamenti consistenti per la ricerca, le comunità hanno dimostrato resilienza, sostenendo l'impatto positivo del programma. Le storie di successo testimoniate all’interno di queste comunità sono la più grande conferma. Va oltre i risultati accademici e ha consentito agli individui di farsi carico del proprio futuro e di promuovere un senso di orgoglio per la propria identità culturale.

Questo programma è così importante e, anche senza fondi per la ricerca, le comunità che beneficiano di finanziamenti per la ricerca hanno sostenuto i programmi perché hanno visto gli aspetti positivi. Una comunità ha creato un intero programma per assicurarsi che il personale sia pienamente supportato tra un programma e l'altro e ha sviluppato programmi di prevenzione.
- Lorenda Belone, PhD, MPH, Professore, College of Population Health dell'UNM

La visione di Belone per il futuro è una più ampia diffusione del FLP. L’obiettivo è collaborare con organizzazioni come la National Indian Child Welfare Association (NICWA) e la Substance Abuse and Mental Health Services Administration (SAMHSA) per un’implementazione nazionale. Inoltre, potrebbe esserci un potenziale di sensibilizzazione internazionale, poiché Belone sta esplorando opportunità per condividere il successo del programma su scala globale. La speranza è quella di ispirare iniziative simili a livello globale, creando una rete di sostegno per le comunità che affrontano sfide uniche.

Il nostro modello non si limita alle comunità tribali; è un punto di riferimento per le comunità di tutto il mondo. I gruppi di ricerca tribali finiranno per diventare gli allenatori. In realtà questo è ciò che è la scienza dell'implementazione, e penso che sia questo il motivo per cui abbiamo ricevuto recentemente richieste di condividere questo lavoro.
- Lorenda Belone, PhD, MPH, Professore, College of Population Health dell'UNM

In riconoscimento dell'importanza del programma, Belone e i suoi colleghi sono stati invitati a presentare in varie conferenze a livello nazionale e internazionale, amplificando l'impatto del loro lavoro. Questo mese si sono presentati alla 16th Conferenza annuale sulla scienza della diffusione e dell'attuazione in sanità e sono stati selezionati come uno dei quattro Best of Show. Il viaggio del Programma di ascolto familiare rappresenta una testimonianza del potere degli interventi guidati dalla comunità e del potenziale di trasformazione positiva nelle comunità dei nativi americani.

Mentre il programma continua ad evolversi, la dedizione di Belone al servizio comunitario attraverso la ricerca non solo ha portato allo sviluppo di un programma basato sull'evidenza, ma ha consentito alle comunità di assumersi la responsabilità del proprio benessere. Il Programma di ascolto familiare funge da modello per iniziative future, dimostrando il potenziale di trasformazione della ricerca quando guidata da una vera partnership tra i ricercatori e le comunità che servono. Il team dell'UNM comprende: Rebecca Rae, Prajakta Adsul, Beverly Gorman, Vincent Werito, Nina Wallerstein, Vanessa Garcia e Kyle White.

Categorie: Collegio di salute della popolazione, L'impegno della comunità, Diversità, Ricerca, Prima pagina