Nuova costruzione del pronto soccorso per adulti dell'UNMH CCT.
Di Makenzie McNeill

Aggiornamento della torre di terapia intensiva dell'ospedale UNM: pronto soccorso per adulti

Il nuovo pronto soccorso per adulti (ED) L'attesissima torre di terapia intensiva (CCT) dell'ospedale dell'Università del New Mexico è quasi completata e il nuovo spazio è stato progettato pensando ai pazienti del New Mexico e alla loro sicurezza.

I team di costruzione hanno lavorato instancabilmente per dare vita a questa struttura medica contemporanea e i recenti aggiornamenti sullo sviluppo del nuovo pronto soccorso riflettono il loro duro lavoro e la loro dedizione.

Dalla fine del 2023 gli ascensori che servono l'ED saranno operativi. La pavimentazione, le pareti e i soffitti in cemento del nuovo vano ambulanze e dell'area di scarico dei pazienti sono stati completati. Si stanno installando servizi sotterranei nelle stanze che ospiteranno le apparecchiature per l'immagine.

I membri del team che attualmente prestano servizio nel pronto soccorso per adulti dell'ospedale UNM accolgono con favore questa entusiasmante notizia mentre attendono con impazienza di trasferirsi in questo spazio più ampio e innovativo.

Il nostro ED è di fondamentale importanza per la sicurezza e il benessere di oltre due milioni di persone nel Nuovo Messico, nel Colorado meridionale e nell'Arizona orientale
- Micah Sternberg, Ospedale UNM

"Il nostro pronto soccorso è di fondamentale importanza per la sicurezza e il benessere di oltre due milioni di persone nel Nuovo Messico, nel Colorado meridionale e nell'Arizona orientale", ha affermato Micah Sternberg, manager e direttore ad interim dei servizi di emergenza presso l'ospedale UNM.

“Nessuno fa quello che facciamo noi. Pertanto, la crescita del nostro dipartimento sia in termini di dimensioni che di efficienza rafforzerà la sicurezza pubblica per milioni di persone”. 

Ogni anno circa 7,000 pazienti critici o feriti vengono curati all'ospedale UNM, l'unico centro traumatologico di livello I entro 400 miglia da Albuquerque in qualsiasi direzione.

Molti di questi pazienti iniziano la cura nel pronto soccorso per adulti, il più frequentato di tutto il New Mexico. Nell’ultimo decennio, l’ED ha dovuto affrontare problemi di lunga data legati alla sovraccapacità e alla mancanza di spazio. Il COVID ha esacerbato queste sfide, quindi la necessità di un DEA più grande è fortemente necessaria ed attesa da tempo.  

Pearl Richins, direttore esecutivo dei servizi di emergenza presso l'ospedale UNM, è fiducioso che il nuovo pronto soccorso aiuterà un maggior numero di pazienti a ottenere le cure specialistiche di cui hanno bisogno in modo più efficiente.

"Il nuovo spazio nella torre di terapia intensiva ci aiuterà a salire di livello in termini di assistenza che stiamo già fornendo", ha affermato. 

“Avere aree meglio definite ed ampliate, comprese quelle per la salute comportamentale e i pazienti in terapia intensiva, aiuterà a servire molto meglio la nostra popolazione”.

Struttura di pronto soccorso per adulti della torre di terapia intensiva

  • Il nuovo spazio sarà più del doppio della dimensione dell’attuale ED.
  • Saranno disponibili più sale per esami di salute comportamentale.
  • L'eliporto al livello 9 fornirà l'accesso diretto all'ED tramite due ascensori dedicati. 
  • Una nuova postazione ambulanze più grande sarà collegata al pronto soccorso.

Il nuovo ED nella torre misurerà 58,477 piedi quadrati, un aumento considerevole rispetto allo spazio attuale di 27,026 piedi quadrati.

In totale, il nuovo spazio ospiterà 68 aule d'esame: 4 traumi, 6 rianimazione, 8 corsie preferenziali, 10 di salute comportamentale e 40 standard.

Una serie di apparecchiature di imaging vivranno nel pronto soccorso, inclusi due scanner per tomografia computerizzata (CT) e due sale di radiologia generale.

Una nuova postazione per le ambulanze, un punto di consegna dei pazienti e un eliporto porteranno i pazienti al pronto soccorso e alle cure traumatologiche di cui hanno bisogno più velocemente.

Inoltre, la progettazione e il progetto del nuovo ED semplificheranno il flusso di lavoro e miglioreranno le operazioni. 

"Abbiamo l'opportunità di trasferirci in un'area con più spazi per la cura dei pazienti e un layout fondamentalmente diverso per ridefinire la filosofia di come organizziamo il dipartimento", ha affermato Sternberg.

“Stiamo riorganizzando il modo in cui pensiamo di fornire cure di emergenza e aumentando l’efficienza in ogni fase. Più che un semplice dipartimento più grande, stiamo anche avendo l’opportunità di riprogettare il modo in cui utilizziamo il dipartimento”.

Mentre la costruzione del CCT si avvia verso il 2024, i membri del team dell'ospedale UNM guardano fuori dalle finestre per osservare questa struttura tanto attesa continuare a prendere forma. Il personale del pronto soccorso è particolarmente entusiasta e non vede l’ora di servire i pazienti in questa struttura avanzata e all’avanguardia. 

Si prevede che la costruzione del CCT finirà nella primavera del 2025.

Categorie: L'impegno della comunità, Prima pagina, Ospedale UNM