$ {alt}
Di Chris Ramirez e Tom Szymanski

L'impegno dell'ospedale UNM per l'assistenza ai nativi americani

Con la fine di novembre, il mese del patrimonio dei nativi americani giunge al termine, ma l'impegno e la dedizione dell'ospedale dell'Università del New Mexico nel fornire assistenza sanitaria di alta qualità alle popolazioni indigene rimane una priorità assoluta per tutto l'anno.   

"Quando parli del mese del patrimonio dei nativi americani, siamo un prodotto del patrimonio dei nativi americani come ospedale", ha affermato Kate Becker, CEO dell'UNM Hospital.  “Ci concentriamo tutto l’anno sulla sensibilizzazione delle comunità native e sulla garanzia che i nostri nativi abbiano accesso ai nostri servizi”. 

Kate Becker

Siamo un prodotto della tradizione dei nativi americani come ospedale. Ci concentriamo tutto l'anno sulla sensibilizzazione delle comunità native e sulla garanzia che i nostri nativi abbiano accesso ai nostri servizi.

- Kate Becker, Amministratore delegato, Ospedale UNM

Il team dei servizi sanitari dei nativi americani dell'ospedale UNM ha onorato il mese del patrimonio con una serie di eventi per i pazienti, i fornitori, il personale e il pubblico.  Gli eventi includevano:

  • Un mercato dei nativi americani presso l'ospedale UNM dove gli artigiani nativi hanno avuto l'opportunità di esporre e vendere i loro mestieri.
  • Una meravigliosa esibizione del gruppo di danza stagionale Cloud Eagle presso il Centro medico regionale UNM Sandoval, composto da membri di Jemez e Zuni Pueblos.
  • Un evento “Rock Your Mocs” all'ospedale UNM.  Questo evento globale incoraggia i nativi americani a sfoggiare i loro mocassini per un giorno.  I partecipanti hanno ricevuto pane, biscotti e torte.  
  • Una bellissima esibizione presso l'UNM Hospital Pavilion Plaza del gruppo di danza Zuni Olla Maidens.  Queste donne dello Zuni Pueblo ballano con le ceramiche in equilibrio sulla testa. 
  • Una performance straordinaria del Ryedale Largo & Diné Navajo/Mescalero Apache Dance Group all'ospedale UNM.  Queste danze mostravano le danze tradizionali delle loro tribù Navajo e Mescalero Apache.  

Mentre novembre volge a dicembre e termina il mese del patrimonio dei nativi americani, l'attenzione dell'UNM Hospital rimane nel garantire che i nativi americani del Nuovo Messico possano accedere al massimo livello di assistenza sanitaria, indipendentemente da dove vivono. È un impegno che risale al 1952. 

Il contratto federale del 1952 è un accordo tra l'Indian Health Service (IHS), allora noto come Bureau of Indian Affairs del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti, e la contea di Bernalillo. Quel contratto ha creato il Bernalillo County – Indian Hospital (BC-IH), un ospedale dedicato alla cura sia dei pazienti nativi americani che dei pazienti della contea di Bernalillo. 

Quando la Scuola di Medicina dell'UNM scelse BC-IH come ospedale universitario, si assicurò che l'ospedale non solo avrebbe curato i pazienti nativi americani e della contea, ma avrebbe anche educato e formato le future generazioni di operatori sanitari per continuare a fornire assistenza ai pazienti.  Questo è l'ospedale UNM che conosciamo oggi.  Anche se oggi il volto dell'assistenza sanitaria appare significativamente diverso rispetto al 1952, la dedizione dell'ospedale UNM all'assistenza dei nativi non ha fatto che crescere.     

"Siamo davvero orgogliosi del lavoro svolto dal nostro team dei servizi sanitari dei nativi americani", ha affermato Becker.  “Ciò che fa il team è creare connessioni. Quando abbiamo pazienti nativi americani in ospedale, loro li visitano e si assicurano che tutti i loro bisogni siano soddisfatti”.

Il team dei servizi linguistici dell'ospedale lavora per garantire che sia i pazienti che gli operatori si comprendano pienamente fornendo interpretariati gratuiti 24 ore su 7, 200 giorni su XNUMX, di persona, per telefono o tramite video in più di XNUMX lingue diverse, comprese diverse lingue native.  L'UNM Hospital è uno dei pochi ospedali del paese con un team di interpreti Navajo disponibile 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX.  

Inoltre, i Native American Health Services forniscono assistenza tutto l'anno alle comunità dei nativi americani per garantire che l'ospedale ascolti veramente quali sono le esigenze sanitarie uniche di ciascuna comunità.   

"Nei nostri incontri più recenti, un tema emerso è stata la necessità di una maggiore assistenza sanitaria comportamentale, quindi durante la nostra ultima consultazione tribale, abbiamo trascorso molto tempo facendo parlare esperti nel campo della salute comportamentale delle risorse disponibili, in particolare delle risorse che non comportano costi aggiuntivi e sono disponibili da remoto.  Questo è importante, in particolare per le tribù che sono lontane da Albuquerque, ma che hanno comunque bisogno di accedere a tali risorse e servizi."

Inoltre, il Centro appuntamenti ospedalieri dell'UNM dà priorità all'accesso ai ricoveri e agli appuntamenti ambulatoriali, coordina l'assistenza ai pazienti e funge da collegamento con la comunità per aiutare a gestire e coordinare gli appuntamenti, coordina i rinvii da altre cliniche IHS e operatori sanitari e aiuta a risolvere eventuali dubbi che potrebbero sorgere . 

Il team dei Native American Health Services collabora anche con il personale e i fornitori dell'ospedale UNM per aiutarli a istruirli su come servire al meglio i nativi americani.   

“Le persone che lavorano all’UNM Hospital potrebbero davvero lavorare ovunque.  Il livello di competenza che hanno è incredibile, ma il motivo per cui restano con noi è perché amano la gente qui e amano la missione.  Il loro cuore è davvero in questo lavoro”, ha detto Becker.  

La missione di creare un panorama sanitario più equo per i nativi americani è stata al centro dell’attenzione dell’UNM Hospital per oltre settant’anni e rimarrà una priorità per le generazioni a venire. 

Categorie: L'impegno della comunità, Prima pagina, Ospedale UNM