Traduci
Una conferenza Zoom con operatori sanitari e studenti
di Cindy Foster

Orizzonti in espansione

Il programma di scienze della salute dell'UNM introduce gli studenti delle scuole superiori alle carriere sanitarie

Presto! Quanti diversi lavori ci sono nella sanità?

L'elenco sembra crescere all'infinito dopo che vengono in mente quei primi pensieri automatici di "dottore, infermiere o fisioterapista". Dalle carriere come tecnici di radiologia a quelle che coinvolgono l'intelligenza artificiale o la contabilità, ci sono una miriade di modi per specializzarsi nel campo.

Al campus dell'Università del New Mexico Rio Rancho, è stato progettato un programma estivo in modo che gli studenti delle scuole superiori possano imparare di più sulle professioni mediche, anche nell'era del COVID.

Il programma, noto come Health Careers Academy, è iniziato nell'estate del 2019 per gli studenti che iniziano il secondo e l'ultimo anno. In quei giorni pre-pandemia, gli studenti hanno potuto seguire i professionisti medici presso il Centro medico regionale UNM Sandoval di Rio Rancho, porre domande sui loro interessi e apprendere le procedure mediche di base.

Anche le regolari gite sul campo della comunità facevano parte del programma, afferma Jenell S. Pollard, coordinatrice del campus di Rio Rancho dell'UNM Health Sciences.

Gli studenti lo adoravano. Ma poi è arrivato il COVID nel 2020 e, con un preavviso di due settimane, il programma è diventato virtuale.

Al termine della sessione del 2020, lo staff ha iniziato a fare brainstorming: se agli studenti non fosse permesso di entrare negli ospedali e acquisire esperienze in tempo reale, quale sarebbe una buona alternativa?

"Il programma originale prevedeva molte interazioni interpersonali", afferma Pollard. “Gli studenti potrebbero fare progetti di servizio e affiancamento all'ospedale. Era quasi come una fiera del lavoro, con molte informazioni fornite in un breve lasso di tempo.

 

Jenell S. Pollard

Volevamo che si sentissero ancora coinvolti nel programma e che avessero un'esperienza pratica anche mentre erano seduti al sicuro nelle loro case

- Jenell S. Pollard

“Nell'ultimo anno siamo stati in grado di fare un brainstorming su come rendere il programma il più soddisfacente possibile per gli studenti. Volevamo che si sentissero ancora coinvolti nel programma e che avessero un'esperienza pratica anche mentre erano seduti al sicuro nelle loro case”.

Secondo Laura Burton, PhD, direttore associato delle operazioni e delle strutture aziendali e uno degli sviluppatori del accademia. 

"Con la 'cassetta degli attrezzi', gli studenti sono stati in grado, ad esempio, di utilizzare garza e nastro adesivo mentre assistevano a una lezione sulla cura delle ferite e praticavano la RCP su un manichino per RCP", afferma Burton. "È stato un buon modo per fornire un'esperienza pratica e alla fine delle sessioni sono stati certificati in pronto soccorso e RCP grazie alle loro esperienze virtuali".

Durante tutto il programma gli studenti hanno ascoltato dagli operatori sanitari la loro vita quotidiana. E sono stati in grado di porre domande che vanno dalla durata dell'attesa all'ingresso nella scuola per infermieri a com'è lavorare in un'unità di terapia intensiva.

I Centri statunitensi per i servizi Medicare e Medicaid stimano che l'assistenza sanitaria rappresenti quasi il 10% del prodotto interno lordo odierno e prevede che il settore sarà una delle parti dell'economia in più rapida crescita nei prossimi 10 anni.

Con programmi come la Health Careers Academy, i creatori dell'UNM sperano di dare agli studenti del New Mexico un vantaggio per partecipare a questa crescita.

Categorie: Impegno della comunità, educazione, salute, Prima pagina