Traduci
${alt}
Di Rebecca Roybal Jones

Rispondere alla chiamata

La comunità UNM si fa volontaria presso The Pit Vaccine Clinic

Ci vogliono più di 100 volontari ogni giorno per mantenere la clinica del vaccino COVID UNM Health a The Pit inoculare le masse.

I volontari trascorrono i loro turni salutando, guidando e osservando i visitatori dopo aver ricevuto gli scatti. Altri volontari sono incaricati di controllare le persone, amministrare i colpi, dirigere il traffico, radunare le sedie a rotelle per i bisognosi e altri compiti che mantengono l'operazione senza intoppi. 

Melissa Martinez, MD, professoressa di Medicina Interna della UNM School of Medicine e direttrice medica della UNM Health COVID Vaccine Clinic a The Pit, afferma che centinaia di docenti, personale e studenti della comunità UNM hanno offerto volontariamente il loro tempo dall'apertura della clinica il mese scorso .

"Fa parte della storia", ha detto di recente. “Ci sono persone che vengono più e più volte per aiutarci.”

Alcuni dei volontari che si sono presentati in una mattinata recente hanno accettato di condividere le loro esperienze:

Nicole Allen di Corrales è un assistente medico del New Mexico Medical Reserve Corps che ha svolto attività di volontariato presso The Pit il mercoledì, il giovedì e il venerdì come osservatore. Ha anche servito tour di due settimane a Gallup durante l'estate.

“Colpo di COVID e ho pensato, 'Oh mio Dio, cosa posso fare?'” dice Allen, che si è laureato alla UNM nel 2001. “Avevo appena rinnovato la mia licenza. Ho pensato: 'Non posso semplicemente sedermi lì.'”

Allen è ispirato dagli altri volontari. "Ci sono davvero tante persone fantastiche", dice. "Penso che dobbiamo unirci tutti quando c'è una crisi che ci colpisce tutti".

Martin Jones, professore di psichiatria dell'educazione al College of Education and Human Sciences dell'UNM, afferma di aver deciso di fare volontariato perché il suo programma è flessibile. Di recente giovedì, era un corridore che assisteva le stazioni di vaccinazione con forniture e altri compiti.

"Se posso fare qualcosa per aiutare le persone a ottenere il vaccino, lo farò", afferma Jones.

Michelle King lavora come tecnico per la cura dei pazienti presso l'UNM Hospital. Si è offerta volontaria per tre settimane come salutatrice e osservatrice paziente. Lavorare come salutatrice le ha dato l'opportunità di parlare con le persone che venivano nell'arena per farsi vaccinare.

"Molte persone arrivano felici o spaventate", dice. Dopo aver chiacchierato con loro, sono più a loro agio.

"È una grande esperienza lavorare in un posto in cui puoi entrare a far parte della storia", afferma King. "Ho incoraggiato anche la mia famiglia a farsi (vaccinare)".

Ruggero Simmons, che lavora per la gestione delle strutture presso l'UNM, di recente si è offerto volontario come addetto al saluto, guidando le persone in fila al The Pit. Lo chiama far parte della "storia organizzata".

"Questo è un progetto molto importante ed è importante aiutare", dice. “Ho sentito molte persone dire che è fantastico, che è così organizzato. Quindi, siamo in grado di far parte... di somministrare il vaccino, specialmente in questi tempi folli".

Sta anche incoraggiando i suoi colleghi a fare volontariato. "Questo è stato uno dei nostri progetti più importanti", afferma. “Abbiamo appeso striscioni e cartelli e ho visto la richiesta di volontari. Ho pensato che se potevo dare un po', perché no?"

 

Categorie: Impegno della comunità, salute, Notizie che puoi usare, Facoltà di Medicina, Prima pagina