Seminario NMARC 

"Sviluppo del cervello nei disturbi dello spettro alcolico fetale"

Eileen Moore, Ph.D., Dipartimento di Psicologia, San Diego State University

giovedì 9 aprileth  2020

"Disturbi dello spettro alcolico fetale: i modelli preclinici possono aiutarci a riparare un cervello danneggiato?"

Brian Christie, Ph.D., Divisione di Scienze Mediche, Università di Victoria.

Giovedi maggio 21st  2020

Centro di ricerca sull'alcol del New Mexico


1 Università del Nuovo Messico
Albuquerque, NM 87131

Il Centro di ricerca sull'alcol del New Mexico (NMARC)

Diagramma dei deficit comportamentali indotti dall'alcol fetaleIl centro è composto da team di ricercatori di scienze precliniche, traslazionali e cliniche con una storia di interazioni di ricerca collaborativa le cui competenze e contributi hanno sinergizzato l'ambiente di ricerca del centro e stanno facilitando i progressi verso il raggiungimento dei tre obiettivi strategici di NMARC. Questi obiettivi sono:

  1. Migliorare la nostra comprensione di come l'esposizione fetale all'alcol influisce sul neurobiologico di base meccanismi di con conseguente danno cerebrale funzionale che può causare conseguenze neurocomportamentali avverse per tutta la vita.
  2. Sviluppare approcci più efficaci per il diagnosi di individui con FASD attraverso l'istituzione di più sensibili e clinicamente affidabili biomarcatori dell'esposizione all'alcol accoppiato con l'uso di nuovi approcci neurocomportamentali e di neuroimaging funzionale per identificare marcatori bio-comportamentali di danno cerebrale funzionale, soprattutto all'inizio della vita.
  3. Sviluppa più efficace interventi per i deficit comportamentali alcol-correlati fetali. Interventi migliori possono in definitiva richiedere una combinazione di approcci neurocomportamentali, educativi e/o farmacoterapeutici per migliorare l'impatto spesso sottile, ma duraturo dei deficit comportamentali fetali indotti dall'alcol.

Questi tre obiettivi strategici non dovrebbero essere considerati come sforzi separati. Nuovi progressi in ognuna di queste tre aree dell'obiettivo strategico potrebbero portare a successivi progressi nelle altre due. Ad esempio, l'identificazione di un marcatore bio-comportamentale diagnostico del danno cerebrale funzionale indotto dall'alcol fetale potrebbe anche fornire uno strumento per valutare l'efficacia di nuovi approcci interventistici e gettare nuova luce sulla funzione cerebrale che merita indagini precliniche più dettagliate.  La filosofia prevalente di NMARC è che un centro di ricerca organizzato per massimizzare il coordinamento, la comunicazione e l'integrazione sinergica tra più linee di indagine preclinica e clinica in queste tre aree fornisce la migliore prospettiva a lungo termine di raggiungere progressi significativi verso i doppi obiettivi clinici di una migliore diagnosi e interventi più efficaci per le persone con FASD.