Traduci
${alt}
di Michael Haederle

Prendere un morso dalla malattia trasmessa dalle zanzare

I ricercatori dell'UNM escogitano un modo ecologico per sradicare un parassita ronzante e pungente

È stato a lungo il sogno dei ricercatori di malattie infettive di tutto il mondo creare un modo sicuro e non tossico per uccidere le zanzare.

Gli scienziati dell'Università del New Mexico potrebbero aver trovato un modo per farlo con un semplice trucco che utilizza il normale lievito di birra e olio d'arancia per uccidere le larve di zanzara prima che diventino il ronzante e pungente flagello dell'umanità.

In un articolo pubblicato questo mese sulla rivista Parassiti e vettori, riferiscono che il loro metodo è efficace contro Aedes aegypti zanzare, che trasmettono dengue, chikunguya e Zika.

Gli oli essenziali delle piante, come l'olio di arancia, hanno proprietà insetticide note, ha affermato Ivy Hurwitz, PhD, professore associato di ricerca presso l'UNM. Centro per la salute globale.

"Le piante lo usano per proteggersi dai predatori", dice, "quindi lo stiamo semplicemente usando in un modo diverso".

In poche parole, Hurwitz e i suoi collaboratori hanno trovato un modo per iniettare olio d'arancia nelle cellule di lievito. L'olio uccide il lievito, ma minuscole goccioline di olio rimangono contenute all'interno della dura parete cellulare del lievito.

Utilizzando un metodo proprietario, i residui di olio vengono lavati dall'esterno delle cellule di lievito, che vengono poi essiccati in polvere e successivamente mescolati con acqua per creare una soluzione che può essere spruzzata sugli stagni e sulle pozzanghere dove le larve si schiudono e crescono.

Si scopre che le larve di zanzara amano sgranocchiare il lievito, dice Hurwitz, ma soccombono quando ingeriscono le cellule fungine cariche di olio.

La tecnologia brevettata del team risolve il problema dell'introduzione di sostanze chimiche tossiche nell'ambiente che possono danneggiare gli esseri umani e altre creature e tendono a perdere la loro efficacia nel tempo, afferma Hurwitz.

"È un passo dall'usare i larvicidi che sono più dannosi per l'uomo, come gli organofosfati", dice. "Molte zanzare stanno iniziando a sviluppare resistenza a queste cose".

Ed è più efficace della semplice spruzzatura di oli essenziali nell'ambiente, perché gli oli possono essere tossici in alte concentrazioni e si degradano rapidamente se esposti alla luce solare. (Le cellule di lievito proteggono le goccioline di olio dalla degradazione al sole, dice Hurwitz.)

Inoltre, far mangiare alle larve il lievito carico di olio significa che sono necessarie concentrazioni molto più basse di olio per sradicarle, dice.

Hurwitz e il suo team hanno iniziato a lavorare al progetto circa quattro anni fa, quando c'erano preoccupazioni in tutto il mondo sul virus Zika appena identificato. Sapevano che le larve mangiavano il lievito e quando venivano cresciute in laboratorio venivano nutrite con fiocchi di pesce, che sono principalmente lievito.

"Abbiamo pensato: 'Perché non mettiamo l'olio essenziale nel lievito?'", dice Hurwitz.

Ora, i collaboratori in Brasile stanno testando il larvicida del lievito in studi sul campo controllati con ceppi locali di larve di zanzara. Il team ha dimostrato in laboratorio che il metodo elimina praticamente tutte le larve, ma resta da vedere se sarà altrettanto efficace in un ambiente naturale, afferma Hurwitz.

Sono in corso ulteriori lavori per testare l'efficacia del metodo su altre specie di zanzare, afferma. Nel frattempo, spera di vedere la tecnologia, che utilizza ingredienti semplici ed economici, adottata nelle regioni tropicali dove le zanzare sono particolarmente diffuse.

Categorie: L'impegno della comunità, Research, Facoltà di Medicina, Prima pagina