Traduci
${alt}
di Michael Haederle

Previsioni miste

Il New Mexico guadagna fornitori di assistenza sanitaria, ma la carenza persiste

Il New Mexico ha registrato guadagni significativi nella sua forza lavoro professionale sanitaria, inclusi infermieri, infermieri e chirurghi, ma i fornitori sono distribuiti in modo non uniforme e la maggior parte delle aree dello stato rimane ben al di sotto dei parametri di riferimento nazionali, secondo un nuovo studio.

Lo stato ha 2,076 medici di cure primarie, 1,379 infermieri certificati e infermieri clinici specializzati, 746 assistenti medici, 273 medici ostetrici/ginecologici, 1,171 dentisti, 2,013 farmacisti e 17,219 infermieri registrati, secondo il Rapporto annuale 2017 preparato dal New Mexico Health Care Workforce Committee.

Ma i numeri grezzi non raccontano tutta la storia, ha detto Richard S. Larson, MD, PhD, vice rettore esecutivo presso l'Università del New Mexico Health Sciences Center e presidente del comitato della forza lavoro.

"Siamo di fronte a un problema significativo con la cattiva distribuzione dei fornitori", ha detto Larson. "Le aree urbane come Albuquerque e Santa Fe hanno un numero relativamente elevato di fornitori, ma molte delle comunità rurali del New Mexico sono ampiamente sottoservite".

Il comitato ha il compito di inviare un rapporto alla legislatura del New Mexico ogni 1 ottobre che suddivida la distribuzione dei fornitori per contea. Fornisce inoltre raccomandazioni per le politiche per aumentare gli sforzi di reclutamento e mantenimento.

Il rapporto si basa su dati dettagliati raccolti da tutti i consigli di autorizzazione per l'assistenza sanitaria ai sensi di una legge statale del 2011. Lo studio del 2017 per la prima volta ha incluso l'analisi per infermiere-ostetriche certificate, ostetriche autorizzate e tecnici medici di emergenza. Ha inoltre fornito ulteriori dettagli sulle cure primarie e sui medici di ostetricia/ginecologia.

Dal 2015, lo stato ha acquisito fornitori in tutte e nove le categorie di professionisti esaminati: fornitori di cure primarie (0.1 percento), infermieri certificati / infermieri specializzati (6.7 percento), assistenti medici (4 percento), medici ostetrici e ginecologici (7.9 percento) , chirurghi generali (6.2 per cento), psichiatri (9.9 per cento), dentisti (3.5 per cento) e farmacisti (5.3 per cento). Gli infermieri registrati sono aumentati del 9.6% dal 2012.

I membri del comitato provengono dall'UNM Health Sciences Center, dalle agenzie statali e federali, dai consigli di licenza, dalle associazioni professionali, dalle organizzazioni comunitarie e dalle organizzazioni sanitarie.

"Il New Mexico è un leader nazionale nella sua capacità di identificare e offrire un'analisi approfondita delle carenze di fornitori", ha affermato Larson. "Ogni anno, otteniamo l'accesso a un set di dati ampliato man mano che più professionisti si presentano per il rinnovo della licenza. Nel tempo, stiamo acquisendo la capacità di valutare in modo più ampio le esigenze di assistenza sanitaria del nostro stato".

Categorie: Impegno della comunità, salute, Ricerca