Traduci
${alt}
di Cindy Foster

Conversazioni brevi e rapide rafforzano i partner del centro UNM TREE

"Enlighten Us - But Make it Quick" è lo slogan del progetto IGNITE, un metodo dinamico per presentare discorsi brevi e di grande impatto su qualsiasi argomento recentemente adottato dal Centro transdisciplinare di ricerca, equità e coinvolgimento (TREE) dell'Università del New Mexico.

La formula IGNITE può energizzare e potenziare i membri della comunità che parlano di questioni importanti, afferma la direttrice del TREE Center Lisa Carcari Stone, PhD.

"Uno degli obiettivi primari per il Centro TREE consiste nel promuovere la ricerca sull'equità sanitaria, sia attraverso la formazione e il tutoraggio dei ricercatori, sia nel coinvolgere le comunità più colpite dagli oneri delle disuguaglianze sociali e sanitarie", afferma Carcari Stone. "Vogliamo che la nostra ricerca sia alimentata dai bisogni della comunità e Project Ignite fornisce un luogo in cui le nostre comunità possono avere voce nella diffusione e nell'implementazione della conoscenza della comunità come scienza".

Il progetto IGNITE è iniziato a Seattle nel 2006 con l'obiettivo di "combinare grandi idee con il networking", secondo i suoi sviluppatori. Le discussioni hanno spaziato dalle riflessioni sulla creatività a come mangiare una banana. Ora ci sono diverse centinaia di siti del Progetto IGNITE in tutto il paese e in tutto il mondo. Il sito del Centro TREE dell'UNM sarà il primo ad essere sviluppato nel New Mexico.

Le regole sono semplici: il discorso dovrebbe includere 10 diapositive che avanzano automaticamente ogni 20 secondi, con cinque minuti che sono il massimo riservato per ogni discorso. Il breve intervallo di tempo mantiene il discorso a fuoco e l'energia viene dalla passione dell'oratore per l'argomento, dice Carcari Stone.

Il Centro TREE ha sponsorizzato diversi recenti colloqui IGNITE. I relatori hanno incluso Ryan Sanchez di San Felipe Pueblo, parlando su "Gioventù, resilienza e potere", Kee JE Straits, che ha parlato di "Storie di spirito nelle comunità native", Evelyn Rising, un funzionario rurale dell'estensione della salute dell'UNM con sede a Hobbs (HERO) su "Opportunità creative fuori dalle prove - Una regina sexy celebra la sua eredità" e il collega HERO Francisco Ronquillo, che ha parlato dell'esperienza messicano-americana con "Growing Our Own".

L'Istituto nazionale per la salute delle minoranze e le disparità sanitarie, una branca del National Institutes of Health, ha assegnato un finanziamento per il Centro TREE all'inizio di quest'anno. L'UNM è stata una delle sole 15 istituzioni selezionate su 110 richiedenti finanziamenti.

"La fondazione del Centro TREE riposa nella consapevolezza dei membri della comunità che stiamo 'raccontando le nostre storie'", afferma Carcari Stone. "Il nostro obiettivo è che quelle storie siano le radici dell'impatto trasformativo che la nostra comunità ha generato e coinvolto nella ricerca".

I colloqui di Ignite sono ora online su: http://www.infiammaretalks.io/infiammare-Albuquerque


Categorie: L'impegno della comunità, Ricerca, Facoltà di Medicina, Prima pagina