Traduci
${alt}
di Alex Sanchez

Il dottor Paul Roth annuncia il suo ritiro

Roth ha servito 26 anni come Preside della Scuola di Medicina e 14 anni come Vice Presidente Esecutivo/Cancelliere per le Scienze della Salute.

Nel suo ufficio, Paul B. Roth, MD, MS, Rettore dell'Università del New Mexico's Health Sciences e Dean of the School of Medicine, ha ricordi nel corso degli anni esposti sugli scaffali, sparsi sui tavolini e appesi alle pareti. Ci sono pale di pionieri, una palla da basket firmata che lo ringrazia per la sua collaborazione con UNM Athletics, e c'è persino un ritaglio in stile fai-da-te della sua testa su un bastone che lo staff era solito portare alle riunioni quando non poteva partecipare.

È una vita di ricordi che presto finiranno in una scatola e saranno trasferiti a casa sua. Roth ha deciso che dopo 26 anni come preside della Facoltà di Medicina e 14 anni come rettore, è tempo per lui di dimettersi e assumere un ruolo che è sempre stata la sua passione: fare da mentore agli studenti della scuola di medicina.

La decisione è emotiva. Il messaggio personale di Roth a docenti, personale e studenti dice, "Le parole non possono mai descrivere ciò che l'Università del New Mexico, la School of Medicine e il Health Sciences Center hanno significato per me nel corso degli anni. Sono arrivato qui da giovane nel 1976, fresco di laurea in medicina, in cerca di una residenza in medicina di famiglia. Pensavo che questo fosse solo un passo successivo nella mia carriera, ma quello che ho trovato è stata una bellissima comunità, la mia famiglia e la mia casa".

Un uomo riservato, il mandato di Roth alla UNM può essere riassunto da una parola: leadership. Il suo approccio premuroso a qualsiasi argomento, l'inclusività e l'impegno alla collaborazione hanno plasmato l'HSC in quello che è oggi. L'unico centro sanitario accademico completamente integrato dello stato è definito da una missione che Roth ha sostenuto per decenni, prendendosi cura di tutti i nuovi messicani.

Sotto la sua guida, Health Sciences è cresciuta da un piccolo ospedale, scuola di medicina e college di infermieristica e farmacia al centro sanitario maturo e integrato che conosciamo oggi.

Il corpo studentesco della Scuola di Medicina si è ampliato del 30% e si è notevolmente diversificato attraverso la creazione del corso di laurea triennale / magistrale. L'ospedale è cresciuto da 423 posti letto a 527 posti letto con l'apertura del Barbara and Bill Richardson Pavilion, che include l'UNM Children's Hospital. Il Centro medico regionale UNM Sandoval e il Campus di Scienze della salute Rio Rancho sono stati aperti entrambi sotto la guida di Roth.

Inoltre, la missione di ricerca dell'HSC è cresciuta fino a sfiorare i 200 milioni di dollari in finanziamenti annuali, è stato creato il College of Population Health e le partnership ei programmi che servono le zone rurali del New Mexico si sono espanse in modo esponenziale.

Questa crescita è ancora più significativa a causa della cerchia allargata di vite che sono state toccate da UNM Health Sciences. Tutto sommato, sotto la guida di Roth, questo circolo include migliaia di nuovi pazienti che ricevono cure e migliaia di studenti istruiti. Ha ispirato medici e ricercatori a seguire le loro passioni e, così facendo, l'HSC ora supervisiona programmi che vanno dal sostegno e dalla cura ai giovani incarcerati al trattamento compassionevole e incentrato sulla famiglia per le donne incinte che lottano contro l'abuso di sostanze - programmi che ogni giorno fanno la differenza nelle nostre comunità.

La leadership trasformativa di Roth si espanse oltre i confini del New Mexico. È il preside della scuola di medicina più longevo presso l'UNM, un membro rispettato dell'ente di accreditamento per le scuole di medicina e una voce coerente per la diversità, l'inclusione e il servizio nell'educazione medica. Ha creato e guidato squadre di risposta alle catastrofi mediche, inclusa una squadra che ha risposto agli attacchi terroristici e agli uragani dell'9 settembre nei Caraibi. Uno dei ricordi del suo ufficio è un elmetto autografato dai soccorritori dell'11 settembre.

Nel suo annuncio al campus, il presidente dell'UNM Garnett S. Stokes ha definito Roth un "membro di fiducia del suo gruppo dirigente" e ha continuato dicendo: "Paul non è stato altro che accogliente e inclusivo con me da quando sono diventato presidente nel 2018. Mi ha tenuto informato sul molti progetti in corso e partnership che l'HSC sta attualmente intraprendendo. Sostengo pienamente questi importanti sforzi e garantirò continuità nei prossimi mesi e con qualsiasi nuova leadership".

In previsione di questo annuncio, il presidente Stokes ha chiesto a James Holloway, rettore dell'UNM ed EVP degli affari accademici, di presiedere la ricerca, che inizierà immediatamente. Ha affermato che i pensieri della comunità del campus saranno importanti man mano che il comitato svilupperà raccomandazioni e che esisteranno molteplici opportunità di input durante il processo. Il processo di ricerca dovrebbe durare diversi mesi.

Per garantire la continuità, il presidente Stokes ha chiesto a Roth di rimanere come cancelliere fino a quando non sarà insediato il suo sostituto, e Roth ha acconsentito. Mentre il suo servizio è agli sgoccioli, l'impegno di Roth in progetti e collaborazioni vitali per l'HSC non lo è. Sia Roth che Stokes hanno affermato che anche il prossimo leader dell'HSC manterrà questi impegni.

L'annuncio di Roth arriva sulla scia della sua recente spinta per rendere gratuita la scuola di medicina per coloro che si impegnano a lavorare nel New Mexico quattro anni dopo la residenza. L'HSC ha anche recentemente inaugurato il Centro completo per i disordini del movimento di Nene e Jamie Koch, che tratterà i nuovi messicani in una struttura progettata specificamente per le loro esigenze.

Poi, naturalmente, c'è la nuova torre dell'ospedale dell'Università del New Mexico - un sogno di vecchia data per Roth - che è in fase di progettazione e prevista per una grande apertura nel 2024. La torre vanterà lo stato dell'arte sale operatorie, liberare spazio letto nelle attuali strutture UNMH e consentire a un numero ancora maggiore di pazienti di accedere ai servizi sanitari tanto necessari.

Roth riconosce che i tempi del suo ritiro sono difficili, ma con così tante parti in movimento non ci sarebbe mai stato un momento per lui di dimettersi senza lasciare un progetto prima del suo completamento. Dice che non vede l'ora di vedere questi progetti andare avanti da una prospettiva diversa nel suo nuovo ruolo con gli studenti di medicina. Spera anche di trascorrere più tempo con sua moglie e i suoi tre figli.

L'ultima riga della dichiarazione personale di Roth all'UNM chiarisce che questa posizione, questo campus, questo impegno per il servizio, non era solo un lavoro: "Questa volta con te è stato il lavoro di una vita e uno dei più grandi amori che ho abbia mai avuto."

Anche noi ti amiamo, dottor Roth.

Categorie: Impegno della comunità, educazione, salute, Notizie che puoi usare, Research, Facoltà di Medicina, Prima pagina