Traduci
${alt}
di Michael Haederle

Meritevole di MERITO

Il ricercatore UNM vince un prestigioso riconoscimento

Il ricercatore dell'Università del New Mexico Vojo Deretic, PhD, è stato a lungo riconosciuto come un pioniere in un'area delle bioscienze in rapido sviluppo.

Ora è stato selezionato per un prestigioso premio MERIT dal National Institutes of Health per continuare il suo studio pionieristico sull'autofagia, il processo cellulare che promette di essere la chiave per curare le malattie infettive e il cancro.

Il premio MERIT (for Method to Extend Research in Time) significa che Deretic, che è entrato a far parte dell'UNM Health Sciences Center nel 2001, avrà la sua ricerca finanziata per altri 10-XNUMX anni senza doverla presentare per un processo di rinnovo competitivo.

"NIH, a mia insaputa, ci ha nominato per il premio MERIT", ha detto Deretic, professore, presidente del Dipartimento di genetica e microbiologia molecolare e direttore del Centro di autofagia, infiammazione e metabolismo delle malattie (AIM) dell'UNM. "È un riconoscimento abbastanza buono."

Meno del 5% degli investigatori finanziati dal NIH viene selezionato per ricevere premi MERIT, che riconoscono alti livelli di competenza e produttività, ha affermato il vice cancelliere esecutivo Richard S. Larson, MD, PhD.

"Questo onore è meritato", ha detto Larson. "È un riconoscimento appropriato per uno scienziato che ha così tante scoperte scientifiche significative e di grande impatto al suo attivo".

Autofagia (dalle radici greche auto, "sé", e fagine, "mangiare") è il modo in cui le cellule "puliscono la casa", rimuovendo o riciclando organelli e proteine ​​danneggiati. Svolge anche un ruolo nella lotta contro le infezioni e il diabete, l'obesità, il cancro, le malattie autoimmuni, le condizioni neurologiche degenerative e l'invecchiamento.

Gli scienziati si sono interessati maggiormente all'autofagia negli ultimi anni e Deretic ha svolto un ruolo centrale nello spiegare come influenza le malattie infiammatorie e le infezioni. Il suo gruppo ha dimostrato, ad esempio, che le cellule usano l'autofagia per eliminare i microbi invasivi, come Mycobacterium tuberculosis e virus dell'immunodeficienza umana (HIV).

L'importanza di Deretic in questo campo in rapida espansione si riflette nella sua nomina a presidente della Gordon Research Conference on Autophagy del 2012. E l'anno scorso, ha ricevuto una sovvenzione quinquennale di 11 milioni di dollari dal National Institute of General Medical Sciences per stabilire il Centro AIM.

Il centro studia l'autofagia e le sue connessioni con l'infiammazione e il metabolismo come base per la malattia, riunendo ricercatori e docenti junior di tutta l'UNM.

Categorie: Research, Facoltà di Medicina, Prima pagina