Traduci
$ {alt}
Di Brianna Wilson

Laureato ispiratore: Heather Cabos, dottore in farmacia

Collegio di Farmacia UNM

A Heather Cabos mancano solo poche settimane per diventare Heather Cabos, PharmD. Quando si laureerà al College of Pharmacy dell'Università del New Mexico questa primavera, assumerà ufficialmente i titoli di "dottore" e "farmacista". La gravità e il significato di quel cambiamento non le sfuggono.

“La farmacia è estremamente importante ai miei occhi. Ho visto numerose volte durante le mie rotazioni in cui i pazienti sono stati dimenticati o scivolati attraverso le fessure. Sono stati i farmacisti a trovarli e a riportarli indietro”.

- Heather Cabos, dottoressa, Università di Farmacia UNM

Cabos ha affermato che il suo lavoro come futura farmacista e attuale studentessa di farmacia è quello di difendere i pazienti, in particolare quelli che non possono difendere se stessi. La sua passione per la cura dei pazienti non è passata inosservata ai docenti universitari. Cabos ha parlato in modo molto umile e disinvolto dei suoi successi, ma il preside del College of Pharmacy Donald Godwin ha detto che è stata una studentessa eccezionale durante il suo periodo all'UNM. Ecco perché l'ha selezionata come "Laureata ispiratrice" di quest'anno.

"Sono rimasto scioccato", ha detto Cabos. “Ho molti compagni di classe che sono molto talentuosi e molto intraprendenti. Quindi sono rimasto piuttosto sorpreso quando ho ricevuto l’e-mail”.

Quando le è stato chiesto cosa fosse più orgogliosa di aver ottenuto come studentessa, ha risposto costruendo relazioni con i pazienti nelle sue rotazioni.

"Non penso che nulla di ciò che ho fatto sia particolarmente significativo, in termini di scuola o università, ma mi sento molto fortunata di poter restituire qualcosa alla comunità", ha detto.

Cabos ha già portato parte di ciò che ha imparato nella comunità della sua città natale ad Alamogordo, Nuovo Messico. Ha detto che è stata anche in grado di aiutare alcuni membri della famiglia ad affrontare le condizioni di salute e la gestione dei farmaci, compresi i suoi nonni che l'hanno cresciuta.

"In realtà sono entrato in farmacia grazie a mio nonno", ha detto Cabos. "Non sapevo cosa avrei voluto fare da grande."

Ma il nonno di Cabos sembrava sapere che il programma di pre-farmacia presso la New Mexico State University sarebbe stato perfetto. Dopo anni passati a convincere Cabos a fare domanda per il programma durante il liceo, alla fine lo fece e fu rapidamente accettata. Attraverso la partnership di NMSU con UNM, a Cabos è stato garantito un posto al College of Pharmacy per continuare la sua formazione ad Albuquerque.

"È stato un grande salto perché sono stata vicina alla mia famiglia solo nel sud", ha detto. “Quando sono arrivato all’UNM, ero molto spaventato, proprio come la maggior parte delle persone della mia età. Essere in grado di stabilire contatti con tutti i professori, il preside, l’intero team, è stato molto utile.”

Con il suo sistema di supporto all'UNM, Cabos ha affermato di essere stata in grado di affrontare la scuola di farmacia in mezzo a una pandemia globale. Ha aderito a diverse organizzazioni universitarie e per alcune è stata anche presidente e co-presidente. Ha anche potuto seguire un medico del Comprehensive Cancer Center dell’UNM per vedere in prima persona come i farmacisti aiutano a gestire i farmaci e a mitigare gli effetti collaterali della chemioterapia.

"Mi ha ispirato ad andare avanti e dire: 'sai una cosa, la farmacia offre molto di più di quanto pensassi.'"

Dopo la laurea, Cabos continuerà ad apprendere e crescere durante la sua residenza a Prescott, Arizona. Spera di ampliare la sua conoscenza delle cure ambulatoriali mentre è lì.

"Si tratta di prendersi cura dei pazienti affetti da malattie croniche", ha spiegato. "Quindi, esaminando in particolare l'ipertensione, l'iperlipidemia e il diabete."

Cabos ha detto che spera alla fine di vedere i suoi pazienti in un ambiente clinico, raccomandando loro diversi farmaci e cambiamenti nello stile di vita.

"Mi piace l'idea di avere un tipo di cura più olistico per i pazienti, invece di costringerli semplicemente ad assumere farmaci", ha detto.

Cabos ha anche detto che può immaginare di tornare a casa ad Alamogordo un giorno e di restituire qualcosa alla famiglia e alla comunità che l'ha cresciuta. Ha detto che sono i più orgogliosi dei suoi successi e i più favorevoli al suo prossimo grande trasferimento in Arizona.

"So che mio nonno è molto orgoglioso", ha detto. “Me lo dice ogni volta che lo vedo. Abbiamo perso mia nonna nel 2020, quando ho iniziato la scuola di farmacia. Questo ha scosso il mio mondo, e non nel migliore dei modi. Ma se dovessi indovinare, penso che probabilmente mi guarderebbe dall'alto in basso e penserebbe che anche lei è piuttosto orgogliosa. Penso che tutti siano entusiasti di avere un medico in famiglia perché non ce n’è stato uno nella mia famiglia”.

Categorie: College of Pharmacy, Da comunità a carriere, Formazione scolastica, Facoltà di Medicina, Prima pagina