$ {alt}
Di Cindi Meche e Melody Wells

Mese di sensibilizzazione sulla salute mentale: sostegno alla salute mentale dei neonati e dei bambini

Un laureato dell’Università del New Mexico è ora a capo della difesa della salute pubblica in tutta la nazione, concentrandosi sulla salute mentale di neonati e bambini. Dice che è stato il periodo all'UNM a lanciare e ispirare la sua carriera.

"Dico alla gente che sono una voce a favore dei bambini", afferma Sherri Alderman, MD, MPH, che ha contribuito a plasmare la vita di generazioni di giovani come pediatra specializzata nella salute mentale infantile.

Contrariamente a quanto potrebbe venire in mente, la salute mentale infantile non si concentra sul dare ai bambini una diagnosi come depressione o ansia. Invece, la salute mentale infantile riguarda il benessere olistico dei neonati e dei bambini piccoli nel contesto del benessere di chi si prende cura di loro.
Consideriamo la salute mentale del bambino immaginando la vita dal punto di vista del bambino. Il loro ambiente più vicino è la famiglia, i caregiver, la comunità che li circonda. Quindi la vita di queste persone ha un grande impatto sulla salute mentale dei bambini.
- Sherri Alderman, MD, MPH, Ex-alunni dell'UNM

"Noi guardiamo alla salute mentale infantile immaginando la vita dal punto di vista del bambino", dice Alderman. “Il loro ambiente più vicino è la famiglia, i caregiver, la comunità che li circonda. Quindi la vita di queste persone ha un grande impatto sulla salute mentale dei bambini”.

Come spiega l'Assessore, che ha conseguito il Master in Sanità Pubblica presso l'UNM nel 2000, per offrire davvero ai bambini il miglior inizio di vita, dobbiamo fornire assistenza anche agli adulti nella loro vita.

Sono state le sue esperienze all'UNM che hanno portato l'Assessore a considerarsi una specialista della salute mentale infantile. Ha completato la sua specializzazione pediatrica presso l'ospedale dell'UNM e, nel 2006, ha partecipato al gruppo inaugurale di un corso di formazione interdisciplinare intensivo di due anni sulla salute mentale infantile presso il Centro per le disabilità dello sviluppo dell'UNM. Guidato da Jacqui Van Horn, MPH, DSIII, IMH-E e Deborah Harris, LISW, IMH-E, il programma pionieristico ha riunito studenti e residenti dell’UNM provenienti da campi “che di solito sono molto isolati”, afferma Alderman. Medici, doule, infermieri ed educatori della prima infanzia si sono uniti al gruppo per imparare gli uni dagli altri e da esperti riconosciuti a livello nazionale nella salute mentale infantile.

"Rifletteva il modo in cui è professionale il personale specializzato nella salute mentale infantile", afferma l'Assessore.

Ha sottolineato che il programma offerto dall'UNM è unico e raro.

“La salute mentale infantile ancora oggi non è realmente presente nella formazione medica e, nella maggior parte dei casi, non è presente nei programmi di formazione e specializzazione pediatrica”. L'Assessore afferma che si tratta di una situazione che riflette la natura isolata dei modelli medici occidentali e il modo in cui gli Stati Uniti vedono la salute nel suo complesso – qualcosa che lei lavora per cambiare.

Ora residente a Portland, Oregon, Alderman ricopre una serie di ruoli di patrocinio locale e nazionale nella sfera delle politiche pubbliche. Sta contribuendo a creare e approvare leggi che miglioreranno la vita dei genitori, dei familiari, degli operatori di assistenza all'infanzia e della società nel suo complesso, al fine di garantire ai bambini il miglior inizio possibile.

“Ho un interesse speciale per i diritti dei bambini”, afferma l’Assessore, che fa parte di una coalizione che lavora per convincere gli Stati Uniti a ratificare la Convenzione. Convenzione sui diritti del fanciullo. Gli Stati Uniti sono l’unico membro delle Nazioni Unite che deve ancora ratificare la Convenzione. Nei prossimi anni, lei e la coalizione stanno sviluppando un kit di strumenti che aiuterà i singoli stati a ratificare o adottare la Convenzione indipendentemente dal governo federale.

“La Convenzione sui diritti dell’infanzia è un documento fenomenale. È intrinsecamente transculturale perché è stato realizzato da esperti di tutto il mondo. In esso i genitori vengono menzionati 14 volte. Quindi, si riconosce anche che per realizzare i diritti dei bambini, è necessario realizzare anche i diritti dei genitori”, afferma l’Assessore.

Negli Stati Uniti, “la cultura dominante, manca il valore attribuito ai bambini in quanto tali – non in quanto [i futuri lavoratori che finanzieranno] il mio futuro assegno di previdenza sociale, ma in quanto bambini – il valore che danno alla società, il piacere e la la speranza che portano”, dice. Alderman afferma che questo atteggiamento si riflette nella mancanza di congedo parentale e di congedo medico retribuiti imposti a livello federale, che esistono in altri paesi ad alto reddito. "Un risultato di questo [stato d'animo] è che la cultura dominante non valorizza nemmeno la genitorialità o i genitori."

Nella sanità pubblica, è ampiamente riconosciuto che fino all’80% dei risultati di salute di una persona sono influenzati da fattori come l’ambiente fisico, l’accesso al cibo, all’acqua e all’aria pulite, l’accesso alle attività ricreative e alla sicurezza, noti come determinanti sociali della salute. Le politiche che influiscono sui determinanti sociali della salute di una famiglia incidono anche sulla salute mentale dei bambini.

Come dice Alderman, "C'è molto da fare nel mondo [del caregiver] che sta influenzando la loro capacità di prendere determinate decisioni, le opzioni che hanno." Per prendersi cura dei bambini, anche gli adulti a volte hanno bisogno di aiuto. "Molti di noi non sono indifesi come un bambino", afferma Alderman, "ma in molti modi ci sono cose su cui non abbiamo assolutamente alcun controllo come individui, ma la società può apportare cambiamenti quando si ottiene la giusta tutela".

Salute materna e infantile presso l'UNM

Se sei interessato al tipo di lavoro intrapreso dall'Assessore, l'UNM College of Population Health offre a Programma per la salute materna e infantile (MCH). come parte degli studi universitari e universitari, nonché un certificato. Questo programma mira a fornire una comprensione specializzata di MCH e come applicarlo sul campo come professionista o ricercatore. Gli studenti acquisiscono competenze relative alla salute e al benessere di donne, bambini e famiglie, nonché capacità di leadership, approcci interdisciplinari e tecniche di prevenzione e promozione dell'aiuto.
Categorie: Collegio di salute della popolazione, L'impegno della comunità, Prima pagina