Traduci
Una persona che taglia una verdura
Di Elizabeth Dwyer Sandlin

Consapevolezza crescente

I ricercatori dell'UNM documentano il pedaggio di COVID sugli agricoltori

Mentre ci avviciniamo al quarto anno di navigazione una pandemia mondiale, una cosa è chiara: probabilmente ci vorranno decenni prima di comprendere veramente la miriade di impatti di COVID-19 su individui, comunità e industrie.

Un gruppo di ricercatori del College of Population Health dell'Università del New Mexico ha notato un'area in cui i dati erano particolarmente scarsi: l'impatto sulla salute del COVID-19 sugli agricoltori.

In uno studio osservazionale recentemente pubblicato su Rivista di ricerca sulla qualità sanitaria, il ricercatore principale Francisco Soto Mas, MD, PhD, MPH, il co-investigatore e candidato MPH Daisy Rosero e i co-autori Rachel Sebastian e Laura Nervi miravano a comprendere l'impatto della pandemia di COVID-19 sugli agricoltori biologici.

In collaborazione con Centro sudoccidentale per la salute agricola, la prevenzione degli infortuni e l'istruzione (SW Ag Center) presso l'Università del Texas presso il Tyler Health Science Center, lo studio COVID-19 si è concentrato sui produttori biologici certificati statunitensi. I dati sono stati raccolti nel 2021 e nel 2022.

Soto Mas è stato inizialmente ispirato a lanciare lo studio a causa di un interesse personale nei sistemi alimentari locali e nell'agricoltura biologica.

"In qualità di scienziato sociale e comportamentale, mi sono interessato a saperne di più sull'agricoltore biologico e ho realizzato il divario sia nei dati che nella letteratura", afferma. “Con il finanziamento del National Institute for Occupational Safety & Health e del Southwest Ag Center, ho iniziato questa linea di ricerca attraverso un piccolo progetto qui nel New Mexico, che ora si è esteso a livello regionale e nazionale su una varietà di argomenti, tra cui COVID -19.”

L'agricoltura biologica è costituita principalmente da piccole aziende agricole a conduzione familiare e il numero di agricoltori biologici negli Stati Uniti è in costante aumento. Secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, nel 11,000 c'erano circa 2008 aziende agricole certificate, mentre nel 2019 erano più di 16,500. Con risorse limitate, questi agricoltori si occupano di numerose attività operative: dalla contabilità alla produzione, alla commercializzazione e alla distribuzione.

Soto Mas e il team di ricercatori hanno deciso di esplorare i problemi di salute e assistenza sanitaria causati dalla pandemia di COVID-19 nei produttori biologici certificati, poiché gli attuali sistemi di sorveglianza non distinguono tra agricoltori biologici e convenzionali. Le domande del sondaggio utilizzate abbracciavano quattro domini distinti: prevalenza, comportamento preventivo, danno collaterale e resilienza.

Secondo i dati raccolti, gli agricoltori hanno avuto difficoltà a seguire le raccomandazioni per prevenire l'infezione e hanno subito significativi ritardi nell'assistenza sanitaria. Anche il COVID ha avuto un notevole impatto sulla loro attività, rendendo in particolare più difficile l'accesso ai clienti e la gestione dei problemi di mercato.

"Fortunatamente, la domanda di prodotti biologici e locali è aumentata durante la pandemia", afferma Soto Mas. "L'agricoltore biologico ha fatto molto bene nel 2020 e nel 2021".

Mentre gli agricoltori convenzionali e biologici possono condividere alcuni degli stessi fattori di rischio che determinano infortuni e malattie professionali, alcuni fattori psicosociali, ambientali e contestuali possono differire tra i due gruppi.

Dato il crescente numero di agricoltori biologici, c'è una crescente necessità di comprenderli meglio come una comunità unica, e Soto Mas e il suo team hanno riconosciuto la necessità di iniziare la raccolta sistematica di dati sul produttore e sull'agricoltore biologico.

 

Francisco Soto Mas, MD, PhD, MPH
Chi sono, le loro pratiche agricole specifiche e i fattori psicosociali e contestuali che contribuiscono alla loro salute, sicurezza e interesse per l'agricoltura sostenibile: questo è ciò di cui tratta la nostra ricerca.
- Francisco Soto Mas, MD, PhD, MPH

"Chi sono, le loro pratiche agricole specifiche e i fattori psicosociali e contestuali che contribuiscono alla loro salute, sicurezza e interesse per l'agricoltura sostenibile: questo è ciò di cui tratta la nostra ricerca", afferma Soto Mas, "i produttori di alimenti sono classificati come "lavoratori essenziali "e i nostri studi e dati stanno dando un contributo unico."

Categorie: Collegio di salute della popolazione, COVID-19, Notizie che puoi usare, Ricerca, Prima pagina