Traduci
Una mamma che cammina con il suo bambino

Di fronte ai fatti

Una madre soppesa le prove nel decidere di iscrivere il suo bambino a una prova di vaccinazione COVID

L'orologio segna le 11:30

Ho dormito solo due ore, ma all'improvviso sono completamente sveglio – ed è più del russare di mio figlio che arriva attraverso il baby monitor che ha dato energia al mio cervello. È il pensiero che tra poche ore porterò il mio bambino di 2 anni, la cosa più preziosa che ho al mondo, in una struttura di ricerca per far parte della sperimentazione del vaccino COVID Moderna.

Apro le mie e-mail ed eseguo la scansione per trovare il modulo di consenso elettronico inviatomi giorni prima. So già cosa c'è nelle 32 pagine: il bambino riceverà un quarto di una dose da adulto, le reazioni comuni includono eruzioni cutanee, dolore e febbre, ecc. Poi c'è la sezione sulle reazioni rare. La miocardite e la pericardite - infiammazione del cuore - si riscontrano principalmente nei preadolescenti e negli adolescenti. So che è molto raro e che ogni caso visto finora si è risolto naturalmente, ma tutto ciò va fuori dalla finestra quando penso a mio figlio e alla sua sicurezza.

Proprio nel momento in cui il mio respiro sta riprendendo, mi fermo e chiudo gli occhi. Credo nella scienza, sono stata vaccinata – incinta di otto mesi, nientemeno, con il nostro bambino – mio marito è vaccinato e i rischi di COVID sono maggiori del vaccino. È divertente da dire, ma ripetere i fatti che conosco sul vaccino nella mia testa mi conforta.

Sembra un battito di ciglia tra il fatto di essere sdraiato a letto a ripetere a me stesso quei fatti e di aprire le porte della clinica e firmare. "Siamo qui per il processo Moderna", dico, cercando di tenere in equilibrio la borsa, la borsa dei pannolini e un 2 -year-old che ha insistito per essere trasportato.

Tornata nella stanza, entra una coordinatrice della ricerca e si presenta. Sarà la mia partner in questo e supervisionerà la partecipazione di mio figlio al processo. È paziente con me e le sono grato. Faccio alcune domande e confermo di aver letto il modulo di consenso. Tralascio che l'ho letto un centinaio di volte.

Esame fisico, tampone nasale, prelievo di sangue – e poi il grande momento. Lei va oltre l'ordine e cosa aspettarsi. Il suo parto è confortante, e anche se mi dice che non ha figli, è chiaro che tiene molto ai bambini e ai bambini in questa prova.

"Centoquattordici", mi dice. Questo è il suo numero: il mio dolce bambino amante dei Paw Patrol sarà identificato come questo numero per i prossimi 394 giorni, la durata del processo.

UNM Health Sciences è solo uno degli 88 siti selezionati per condurre questi studi sui bambini. Hanno già avuto una coorte di successo nei bambini 5-11 anni prima che la Food and Drug Administration (FDA) approvasse il vaccino Pfizer per l'uso di emergenza poche settimane fa. I bambini dai 6 mesi ai 5 anni sono i prossimi – ed è così che siamo finiti qui oggi. Come dipendente dell'UNM sono stata entusiasta di questo processo, ma come madre è spaventoso.

Lo scatto è veloce: qualche lacrima e poi sta bene, tornando subito a guardare il suo tablet ea giocare. C'è una possibilità 3 su 4 che la siringa contenga il vaccino Moderna, con il placebo che è solo una soluzione salina. Non lo sapremo per più di un anno, ma nei prossimi giorni cercherò i segni rivelatori che ha ottenuto il vero affare.

Questo travolgente senso di sollievo mi assale. So di aver fatto la cosa giusta per mio figlio. Ho consultato il suo pediatra e mi sono fidato del suo consiglio. So anche che i nostri ospedali sono pieni e che tutti fanno la loro parte per vaccinarsi e ridurre la diffusione e la mutazione del COVID è fondamentale.

Mentre lo rimbocco a letto, gli dico la stessa cosa che sente ogni notte: "Mamma e papà ti amano così tanto". Per qualche ragione stasera suona più profondo. Voglio che sappia che abbiamo fatto ogni passo possibile per proteggerlo durante questa pandemia globale, anche quando è stato spaventoso e controverso farlo.

Quindi, da una madre a qualsiasi genitore là fuori, parla con un medico di cui ti fidi, cerca di evitare disinformazione sui social media o su Internet e prendi la decisione migliore per tuo figlio.

Ricorda, i tuoi genitori non hanno dovuto crescere i bambini in una pandemia globale. Stai facendo un ottimo lavoro, quindi sii gentile con te stesso. Tutti noi amiamo i nostri figli e vogliamo il meglio per loro. Per me, il migliore è il vaccino COVID-19.

L'autore non sta rivelando il suo nome per proteggere l'identità di suo figlio. È un'impiegata dell'Università del New Mexico. Tutte le opinioni in questo pezzo sono quelle dell'autore e non rappresentano necessariamente UNM.

Quello che i genitori devono sapere sulla vaccinazione dei propri figli contro il COVID

Categorie: Impegno della comunità, salute, Research, Prima pagina