Traduci
Un bambino che dipinge un giocattolo di legno
di Michael Haederle

Domande fondamentali

UNM Health Sciences si unisce al grande studio nazionale sullo sviluppo della prima infanzia

Ricercatori di scienze della salute dell'Università del New Mexico si uniscono a un ambizioso studio nazionale, primo nel suo genere, sullo sviluppo dell'infanzia che spazia dalla gravidanza all'apice dell'adolescenza.

Il team UNM sta collaborando con i colleghi del Rete di ricerca mentale (MRN) partecipare al Studio sul cervello sano e sullo sviluppo del bambino (HBCD), finanziato da una sovvenzione quinquennale di $ 5.5 milioni dal National Institutes of Health, che recluterà una coorte tra le 6,000 e le 8,000 coppie madre-figlio e seguirà i bambini dalla nascita fino alla prima infanzia.

Lo studio spera di stabilire un modello per lo sviluppo neurologico normativo e ottenere informazioni su come le esposizioni prenatali e nella prima infanzia a varie sostanze e ambienti potrebbero influenzare negativamente i risultati, ha detto Ludmila Bakhireva, MD, PhD, MPH, professore e direttore del Centro di ricerca e istruzione sull'uso di sostanze UNM alla Collegio di Farmacia UNM.

Lei è il referente principale dello studio, in cui Larry Leeman, MD, MPH, professore nel Dipartimento di Medicina di Famiglia e di Comunità e direttore medico di Clinica Milagro dell'UNM per uso di sostanze durante la gravidanza, funge da doppio investigatore principale.

UNM è una delle 25 istituzioni che partecipano come sito di ricerca al consorzio NIH. Il team dell'UNM prevede di seguire più di 300 famiglie del New Mexico per almeno un decennio dopo il reclutamento, ha affermato.

"La il protocollo includerà la valutazione dell'ambiente familiare, compresi i fattori sociali che ha ricevuto relativamente poca attenzione in passato, come lo stigma, l'insicurezza alimentare e abitativa, il razzismo strutturale, i traumi storici e intergenerazionali, la salute mentale dei caregiver, l'organizzazione familiare, le esperienze di arricchimento dei bambini e l'accesso agli interventi precoci", ha affermato Bakhireva.

I bambini che partecipano allo studio saranno sottoposti a regolari valutazioni dello sviluppo neurologico e comportamentale, che includeranno la risonanza magnetica (MRI) e l'elettroencefalografia (EEG), nonché la raccolta di campioni biologici, ha affermato.

Il ruolo dell'UNM è significativo perché l'alto tasso di povertà infantile dello stato, le marcate disparità di salute razziali ed etniche e i problemi di lunga data dell'uso di sostanze forniranno una finestra su come questi fattori modellano lo sviluppo del bambino, ha affermato Leeman.

 

Lawrence Leeman, MD, MPH
Siamo molto diversi da molti stati nell'avere una popolazione rurale e un focus multiculturale. Ciò dovrebbe fornire informazioni essenziali nel tempo per le donne in gravidanza e per i medici che cercano di comprendere gli effetti delle esposizioni.
- Lorenzo Leeman, MD, MPH

"Siamo davvero felici che il New Mexico sia incluso", ha detto Leeman. “Siamo molto diversi da molti stati nell'avere una popolazione rurale e un focus multiculturale. Ciò dovrebbe fornire informazioni essenziali nel tempo per le donne in gravidanza e per i medici che cercano di comprendere gli effetti delle esposizioni”.

Il team del New Mexico ha esperienza nel reclutamento e fidelizzazione di donne in gravidanza, valutazione dello sviluppo neurologico, neuroimaging e comportamentale dei bambini piccoli, lavoro con pazienti con disturbi da uso di sostanze, valutazione dell'ambiente pre e post-natale, bio-campionamento e questioni etiche/legali che coinvolgono popolazioni speciali.

Essendo uno dei siti più etnicamente e culturalmente diversificati, il braccio del progetto del New Mexico includerà coordinatori di studio bilingue spagnolo-inglese. "Stiamo anche lavorando a stretto contatto con l'UNM Native American Health Institute per riconoscere e incorporare specifici valori e bisogni culturali del background nel protocollo di studio", ha affermato Bakhireva.

 

 

Ludmila Bakhireva, MD, PhD, MPH
Poiché il cervello del bambino cambia così rapidamente durante i primi tre anni di vita, il piano è di avere valutazioni più frequenti durante i primi anni, in modo da poter identificare le finestre cruciali più suscettibili agli interventi.
- Ludmila Bakhireva, MD, PhD, MPH

Il reclutamento della coorte del New Mexico sarà scaglionato in tre anni, a partire dalla primavera o dall'estate del 2022, ha affermato. "Poiché il cervello del bambino cambia così rapidamente durante i primi tre anni di vita, il piano è di avere valutazioni più frequenti durante i primi anni, in modo da poter identificare le finestre cruciali più suscettibili agli interventi", ha detto. 

Per ragioni etiche, i ricercatori lavoreranno con i partner della comunità e navigatori di supporto tra pari per aiutare le famiglie ad accedere ai servizi e alle risorse mediche in base alle loro esigenze, ha affermato Bakhireva.

"Ci affidiamo a solide partnership già in atto e alla nostra esperienza nel lavorare con le popolazioni vulnerabili per sollecitare l'input della comunità nei materiali di ricerca, nelle strategie di reclutamento e nella comunicazione dei risultati dello studio", ha affermato. 

I membri del team dell'UNM includono il professore associato Pilar Sanjuan, PhD, nel Dipartimento di Medicina di Famiglia e di Comunità, il professore associato James F. Cavanaugh, PhD, nel Dipartimento di Psicologia dell'UNM, Conrad Chao, MD, professore presso il Dipartimento di ostetricia e ginecologia dell'UNM, ed Eric Zimak, PhD, neuropsicologo pediatrico dell'ospedale UNM.

Il Mind Research Network contribuirà al progetto con le sue ampie capacità di neuroimaging, secondo Andrew Mayer, PhD, vicepresidente di Interdisciplinary Science e direttore associato dello studio.

"Il New Mexico è stato a lungo un leader nazionale nell'uso di tecniche neuroscientifiche all'avanguardia per comprendere meglio lo sviluppo del cervello nei neonati e nei bambini", ha affermato Mayer. "La meravigliosa diversità del nostro stato, unita alle nostre risorse scientifiche uniche, fornirà un una visione senza precedenti di come il cervello cambia rapidamente durante l'infanzia”.

Altri ricercatori MRN includono Arvind Caprihan, PhD, e il neurologo infantile John Phillips, MD, un professore emerito UNM che funge da direttore medico di MRN.

UNM e MRN ricevuti una sovvenzione di $ 542,000 nel 2019 per la pianificazione della Fase I per lo studio HBCD. I protocolli di base per la Fase II saranno sviluppati nei prossimi mesi, ha affermato Bakhireva.

La fase II creerà un repository di dati che consentirà ai ricercatori di analizzare lo sviluppo del cervello in neonati e bambini esposti a sostanze e non esposti a droghe in una varietà di regioni e dati demografici, secondo il NIH, e i dati possono anche essere sfruttati per esigenze sanitarie urgenti, come l'attuale impatto della pandemia di COVID-19 sullo sviluppo o future crisi sanitarie e ambientali.

Lo Studio sul cervello sano e sullo sviluppo del bambino (HBCD) stabilirà un'ampia coorte di donne incinte e seguirà loro e i loro bambini per almeno 10 anni. I risultati di questa coorte forniranno un modello di neurosviluppo normativo al fine di valutare come le esposizioni prenatali e perinatali a sostanze e ambienti possono alterare le traiettorie di sviluppo. Questa infrastruttura di ricerca può anche essere sfruttata per esigenze sanitarie urgenti, come l'attuale impatto della pandemia di COVID-19 sullo sviluppo o future crisi sanitarie e ambientali. 

Lo studio longitudinale raccoglierà dati sulla gravidanza e sullo sviluppo fetale; imaging strutturale e funzionale del cervello del neonato e della prima infanzia; antropometria; storia medica; storia famigliare; campioni biologici; e lo sviluppo sociale, emotivo e cognitivo. Le conoscenze acquisite da questa ricerca aiuteranno a identificare i fattori che conferiscono rischio o resilienza per i noti effetti sullo sviluppo dell'esposizione prenatale e postnatale a determinati farmaci ed esposizioni ambientali, incluso il rischio per l'uso futuro di sostanze, disturbi mentali e altri problemi comportamentali e dello sviluppo. 

Questo premio fa parte dello studio di fase II HBCD, in cui un'infrastruttura collaborativa completamente integrata supporterà la raccolta di un ampio set di dati che consentirà ai ricercatori di analizzare lo sviluppo del cervello in neonati e bambini esposti a oppioidi e non esposti a farmaci in un varietà di regioni e dati demografici. 

HBCD è finanziato da 10 istituti e uffici presso i National Institutes of Health, e il Aiutare a porre fine alla dipendenza a lungo termineSM Iniziativa, o Iniziativa NIH HEALSM, ed è guidato dal National Institute on Drug Abuse. 

Categorie: College of Pharmacy, Impegno della comunità, Salute, Ricerca, Facoltà di Medicina, Prima pagina, Salute Della Donna