Traduci
Una persona che riceve il vaccino contro il COVID
di Cindy Foster

Vax al massimo

Otto cose da sapere sui colpi di richiamo COVID-19

La recente discussione e le approvazioni governative di un terzo colpo di "richiamo" del vaccino Pfizer COVID-19 per alcuni gruppi di persone ha suscitato un grande interesse e dialogo sul richiamo stesso.

Mentre alcune persone hanno sperimentato effetti collaterali dalla somministrazione di vaccini, il numero è molto, molto piccolo rispetto al numero di persone che muoiono di COVID-19, afferma Melissa Martinez, MD, professore in Il Dipartimento di Medicina Interna dell'Università del New Mexico.

"I vaccini sono stati usati dalle persone per molti anni e sono sicuri e molto efficaci", afferma. "Solo negli Stati Uniti sono stati somministrati più di 300 milioni di dosaggi di COVID-19".

Centers for Disease Control and Prevention ha esaminato i dati che mostrano che gli anticorpi generati dai vaccini possono diminuire nel tempo e quindi essere meno in grado di proteggere dalla variante Delta del coronavirus, afferma.

"Il nuovo booster farà funzionare meglio l'immunità e migliorerà la durata dell'immunità", afferma Martinez. "Non è affatto sorprendente vedere che alla fine potremmo aver bisogno di ulteriori dosaggi di vaccino COVID-19".

Quali sono alcune delle domande che le persone si pongono riguardo ai colpi di richiamo?

Il fatto che abbiamo bisogno di un terzo colpo significa che c'è qualcosa che non va nel vaccino?

"No. Storicamente, molti vaccini hanno richiesto richiami nel tempo e non sorprende che ciò si applichi anche al vaccino COVID-19", afferma.

Ma questo non significa che le persone dovrebbero farsi prendere dal panico.

“Con due colpi le persone hanno una certa protezione contro i ricoveri ospedalieri e le malattie gravi. Il terzo colpo aiuterà in questo, quindi non c'è bisogno di farsi prendere dal panico", afferma Martinez.

Puoi ricevere un richiamo COVID-19 contemporaneamente a un vaccino antinfluenzale o un altro vaccino?

Sì. Sia i vaccini antinfluenzali che quelli COVID-19 richiedono un po' di tempo prima di essere pienamente efficaci, quindi prima è la stagione, meglio è.

"Sappiamo che le persone che contraggono l'influenza e il COVID-19 allo stesso tempo non se la passano molto bene", afferma Martinez.

"Le persone potrebbero prendere in considerazione la possibilità di distanziare i due poiché entrambi possono causare dolori muscolari o indolenzimento nel sito di iniezione, ma se ciò non è pratico aspettare, stai certo che il CDC ha indagato e dice che è sicuro", dice.

Il booster avrà una formulazione diversa o è lo stesso dei primi colpi?

“In questo momento, è lo stesso vaccino dei primi due colpi – è solo la terza dose. Ma questo potrebbe cambiare in futuro", afferma.

E gli effetti collaterali e il booster?

"Man mano che si somministrano progressivamente più vaccinazioni, le possibilità di effetti collaterali come dolori muscolari e febbre bassa possono aumentare leggermente", afferma Martinez.

Ci saranno ulteriori siti di vaccinazione di massa?

Il Dipartimento della Salute del Nuovo Messico sta formulando orari per i siti di vaccinazione, ma è importante ricordare che le cose sono molto diverse ora rispetto all'inverno/primavera del 2020-2021. Il vaccino è molto più disponibile ora ed è nelle farmacie di tutto lo stato.

Quale sarà il costo del booster?

Proprio come con i primi due colpi, il booster sarà gratuito per tutti.

Devo fare qualcos'altro dopo aver ricevuto il booster?

"Non dimenticare di mantenere tutte le precauzioni standard per la lotta ai virus di distanza sociale, mascheramento e lavaggio delle mani", afferma Martinez. “Lavorano contro la diffusione del virus e aiutano ad aggiungere un altro muro di protezione”.

Quanto tempo impiega il booster per creare protezione contro il COVID-19?

"Probabilmente ci vorranno ancora alcune settimane per diventare pienamente efficaci, ma ancora una volta, le persone vaccinate hanno una protezione di base dai primi due colpi", dice.

Infine, afferma Martinez, non dovrebbe sorprendere che le linee guida si evolveranno man mano che gli scienziati apprenderanno di più sulla malattia e sul suo trattamento efficace.

"Continueremo a seguire le raccomandazioni del CDC perché sappiamo che hanno accuratamente controllato le informazioni ogni volta che formulano raccomandazioni", afferma.

Categorie: Impegno della comunità, salute, Notizie che puoi usare, Facoltà di Medicina, Prima pagina