Traduci
Un medico che tiene uno stetoscopio al petto di un paziente
di Cindy Foster

Ripulire l'aria

UNM School of Medicine mira ad aiutare gli adulti asmatici

Molte persone pensano all'asma come principalmente una malattia infantile, ma l'American Lung Association riferisce che attualmente ne soffre un adulto su 12.

Mentre i sintomi dell'asma infantile sono sporadici, i sintomi dell'asma a esordio nell'età adulta hanno maggiori probabilità di essere persistenti e meno ben controllati, specialmente nelle donne, secondo Michelle Harkins, MD, un medico della Divisione di pneumologia, terapia intensiva e medicina del sonno dell'Università della Scuola di Medicina del New Mexico.

Allora, cosa fa sviluppare l'asma da adulti?

 "Non conosciamo davvero tutte le variabili dell'asma ad esordio nell'età adulta", afferma Harkins. “Ci sono una serie di fattori. Potrebbe essere una risposta agli irritanti ambientali nel tempo, indotta dal lavoro o semplicemente presentazione tardiva. Le persone con problemi allergici hanno tre volte più probabilità di sviluppare sintomi delle vie aeree inferiori ad un certo punto della loro vita”.

I medici parlano di "innesco dell'asma" che può lanciare un attacco. Circa la metà di quelli con diagnosi di asma soffre anche di allergie. Anche luoghi di lavoro comuni e irritanti ambientali possono essere colpevoli.

Le persone inclini a sviluppare l'asma ad esordio nell'età adulta vanno dalle donne che assumono estrogeni dopo la menopausa per più di 10 anni a quelle che contraggono frequentemente l'influenza e il raffreddore a quelle con malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). 

Il personale della UNM Adult Asthma Clinic cerca di fornire un approccio globale che possa tenere i pazienti fuori dal pronto soccorso, afferma Harkins, e che inizia con l'istruzione.

 

Michelle Harkins, dottore in medicina

I piani di trattamento sono la chiave per tenere sotto controllo i sintomi dell'asma e combattere le riacutizzazioni

- Michelle Harkins, MD

"I piani di trattamento sono la chiave per tenere sotto controllo i sintomi dell'asma e combattere le riacutizzazioni", afferma Harkins.

La Adult Asthma Clinic ha iniziato identificando i pazienti con asma grave e una storia di frequenti visite al pronto soccorso e poi ha cercato di ridurre le visite ripetute al pronto soccorso creando un team su cui sia il personale medico che i pazienti potessero fare affidamento, afferma.

"Siamo stati in grado di indirizzare i pazienti ai loro medici di base o agli specialisti dell'istruzione", afferma Harkins. Gli specialisti potrebbero fornire informazioni sul processo della malattia, nonché su come utilizzare correttamente un inalatore, afferma.

Le statistiche risultanti sono state impressionanti. Uno studio dopo il primo anno della clinica ha visto le riammissioni per l'asma al pronto soccorso dimezzate.

La pandemia di COVID-19 ha colpito il personale della clinica per l'asma, ma i pazienti possono ancora essere indirizzati all'educazione sull'asma. Inoltre, i pazienti di oggi possono essere presi in considerazione anche per la terapia biologica, nonché per la partecipazione a studi clinici e altri progetti di ricerca.

Lavorare con educatori e medici può portare a un minor numero di viaggi al pronto soccorso e a una migliore qualità della vita per i pazienti, afferma Harkins
Categorie: Salute, Facoltà di Medicina, Prima pagina