Traduci
Un pediatra che parla con un padre e suo figlio
Di Rebecca Roybal Jones

Interventi tempestivi

Il programma ADOBE dell'UNM si unisce agli sforzi nazionali per migliorare l'assistenza sanitaria pediatrica

Il programma ADOBE dell'Università del New Mexico ha aderito a un'iniziativa nazionale per migliorare l'assistenza sanitaria per i giovani e le loro famiglie.

ADOBE (Averting Disparities in Outcomes by Building Engagement) è uno dei 12 siti di assistenza sanitaria pediatrica selezionati per partecipare ad Accelerating Child Health Care Transformation, un'iniziativa supportata dalla Robert Wood Johnson Foundation che offre ai partecipanti l'opportunità di imparare gli uni dagli altri e di costruire su loro strategie per migliorare l'assistenza sanitaria pediatrica.

Il programma ADOBE, che fornisce servizi completi per adolescenti che sono stati in detenzione negli ultimi 12 mesi, ha iniziato il suo lavoro con gli 11-18 anni e le loro famiglie nel 2017, afferma la senior program manager Elizabeth Castro, MHA. Da allora, ADOBE, un programma all'interno dell'UNM Health Sciences Institute for Resilience, Health and Justice, ha assistito circa 300 famiglie.

Lo staff di ADOBE coinvolto nell'iniziativa di nove mesi è Castro, Chloe Stoffel, MD, Melody Avila, MD, e il fondatore Andrew Hsi, MD.

ADOBE, un programma unico nel suo genere nel paese, si unisce ad altre 11 pratiche pediatriche per determinare come diffondere a livello nazionale le migliori pratiche per ridurre le disparità razziali ed etniche e migliorare i determinanti sociali della salute.

"Siamo un dipartimento davvero piccolo all'UNM", spiega Castro. “E abbiamo un team clinico ancora più piccolo, quindi per il nostro team essere scelto come . . . uno dei 12 è davvero grande per noi.”

I giovani clienti del programma ADOBE hanno accesso a una clinica di cure primarie, una clinica psichiatrica e un case management intensivo domiciliare, nonché un team educativo che supporta i bambini e le loro famiglie nel riprendere un percorso educativo. La UNM School of Law assiste anche i giovani per qualsiasi necessità legale.

 

 

Elizabeth Castro, MHA

Abbiamo dati davvero ottimi per dimostrare che quello che stiamo facendo funziona, è efficace ed è meno costoso

- Elisabetta Castro, MHA

"Siamo l'unico programma che racchiude tutti questi servizi in un'unica posizione", afferma Castro. "Abbiamo dati davvero ottimi per dimostrare che quello che stiamo facendo sta funzionando, ed è efficace ed è meno costoso che usare sempre il pronto soccorso o tenere i bambini in carcere".

È molto probabile che i giovani incarcerati in una struttura di detenzione vi finiscano di nuovo. Castro dice che il tasso di recidiva nella contea di Bernalillo è del 70%, mentre il tasso nazionale è del 50%, ma il tasso per i partecipanti al programma ADOBE è del 21%, dice.

Nel 2017, quando è iniziato il programma, uno dei primi clienti con cui ADOBE ha lavorato era un quattordicenne che era stato incarcerato 14 volte.

"Abbiamo appena iniziato a correre con lui, ed è ancora nel nostro programma", dice Castro.

Con il supporto di ADOBE, si è diplomato al liceo, ha un lavoro, ha messo su famiglia ed è su “un percorso completamente diverso da quello che stava facendo. E non è tornato in detenzione una volta da quando abbiamo iniziato con lui", dice Castro.

Assicurare che i bisogni umani fondamentali come cibo, vestiti e alloggio siano soddisfatti aiuta i giovani a rimettersi in carreggiata, dice.

"Speriamo di creare quella connessione che ci ha portato dentro, perché non vediamo questo (modello di cura) in nessun'altra parte del paese", dice Castro. "Una delle nostre speranze è che avere questa esposizione possa entusiasmare altre persone per questo tipo di assistenza".

Categorie: L'impegno della comunità, Diversità, Salute, Facoltà di Medicina, Prima pagina