Traduci
Una scansione del cervello
di Michael Haederle

SII VELOCE

Il tempo è essenziale quando si cerca un trattamento per i sintomi dell'ictus

Gli ictus sono una delle principali cause di morte e disabilità negli Stati Uniti, che colpisce quasi 800,000 persone ogni anno, secondo il Centers for Disease Control and Prevention.

Gli esperti dicono prevenzione è la prima linea di difesa. Evitare di fumare, bere alcolici con moderazione, seguire una dieta sana e fare esercizio fisico regolare può ridurre o eliminare molti dei fattori di rischio per l'ictus.

"C'è un'enorme componente preventiva se può modificare i fattori di rischio", afferma Tobias Kulik, MD, un assistente professore presso i dipartimenti dell'Università del New Mexico di Neurologia che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Neurochirurgia e capo sezione dell'ictus, neurologia ospedaliera e cure neurocritiche presso l'UNM Hospital.

Se si verificano sintomi di ictus, il tempo è essenziale, perché più a lungo viene ritardato il trattamento, maggiore è il danno al cervello, dice Kulik. In un tempestivo promemoria per Mese della consapevolezza dell'ictus esorta tutti a memorizzare la formula BE-FAST, che enuncia i segnali di avvertimento a cui prestare attenzione e i passaggi chiave da compiere:

  • Equilibrio - Vertigini improvvise, perdita di equilibrio o coordinazione.
  • Occhi - Difficoltà improvvise a vedere da uno o entrambi gli occhi.
  • Viso - Controlla la debolezza facciale. Un sorriso irregolare o debolezza da un lato potrebbe significare guai.
  • Braccia - Quindi, controlla la debolezza del braccio. L'incapacità di alzare entrambe le braccia in modo uniforme potrebbe essere un altro segno.
  • Discorso - Verifica la presenza di disturbi del linguaggio. Discorso confuso o difficoltà a ripetere frasi semplici potrebbe significare un ictus.
  • Tempo - Chiama immediatamente il 911.

In generale, ci sono due tipi di tratti, dice Kulik. Circa l'87 percento sono ischemico, causato quando un vaso nel cervello è bloccato, privando il fragile tessuto cerebrale di sangue ricco di ossigeno. Il resto sono emorragico, in cui un vaso violato perde sangue.

 

Tobias Kulik, medico
C'è un elenco di fattori di rischio vascolare, tra cui ipertensione e diabete mal controllato: questi sono i fattori di rischio di ictus più comuni.
- Tobia Kulik, MD

L'ospedale UNM ospita il New Mexico's primo centro ictus completo, con team di esperti disponibili 2020 ore su 431 per curare i pazienti. "Nel 222, abbiamo visto XNUMX ictus ischemici e XNUMX emorragici", afferma Kulik.

I pazienti con ictus ischemico possono essere trattati con TPA - un farmaco che scioglie il coagulo - o sottoposti a trombectomia, in cui un coagulo viene recuperato meccanicamente da un vaso nel cervello utilizzando un catetere. Altre procedure possono essere eseguite per fermare le emorragie cerebrali.

Ma il lavoro del centro ictus non si esaurisce con queste procedure di emergenza. Una volta che i pazienti lasciano la sala operatoria, vengono inviati a riprendersi nell'unità di terapia intensiva di neuroscienze all'avanguardia, l'unica nello stato.

"È una specie di gioiello dell'UNM", afferma Kulik, sottolineando che l'ospedale è tra i leader nel monitoraggio multimodale dei pazienti in terapia intensiva. "Questo fa la differenza per l'esito di un paziente quando si ha accesso a queste terapie".

UNM gestisce anche un programma di medicina fisica e riabilitazione e partner nel Ospedale di riabilitazione di Lovelace UNM, dove i pazienti possono ricevere cure a lungo termine dopo la loro dimissione dall'UNMH.

Aiuta gli specialisti di neurologia, neurochirurgia e radiologia interventistica dell'UNM ad avere un banco particolarmente profondo, afferma Kulik.

L'UNM Hospital è riconosciuto come uno dei soli cinque centri di eccellenza per il trattamento delle malformazioni cerebrali cavernose, una condizione in cui le persone sviluppano piccole emorragie cerebrali multiple, afferma. Gestisce anche un laboratorio scientifico di base per l'emorragia intracranica e offre un programma di borse di studio per l'ictus per formare la prossima generazione di neurologi vascolari.

L'UNM Comprehensive Stroke Center è una risorsa essenziale per i nuovi messicani, poiché la prevalenza di ictus nello stato è "abbastanza alta", afferma Kulik.

"Ci sono molte ragioni per questo", dice. "C'è un elenco di fattori di rischio vascolare, tra cui ipertensione e diabete scarsamente controllato: questi sono i fattori di rischio di ictus più comuni".

La povertà diffusa e una popolazione dispersa in una vasta regione complicano le cose perché molte persone non cercano cure mediche quando dovrebbero. Quasi un terzo dei pazienti colpiti da ictus arriva all'UNM al di fuori dell'area metropolitana di Albuquerque, compreso il New Mexico settentrionale o nordoccidentale, nonché l'Arizona orientale e il Texas occidentale.

"Vediamo qualcuno che viene qui con un ictus che non vede un medico di famiglia da decenni", dice Kulik.

Categorie: Impegno della comunità, salute, Notizie che puoi usare, Facoltà di Medicina, Prima pagina