Traduci
${alt}
di Misty P. Salaz

Dedicato all'equità

Gli ospedali UNM nominati leader per l'uguaglianza dell'assistenza sanitaria LGBTQ dalla campagna per i diritti umani per il settimo anno

UNM Hospital ha ricevuto un leader per l'uguaglianza dell'assistenza sanitaria LGBTQ designazione dalla Human Rights Campaign Foundation (HRC) in riconoscimento del suo impegno a fornire un'assistenza centrata sul paziente LGBTQ.

La designazione è stata assegnata nella 12a edizione degli HRC's Indice di qualità sanitaria, uscito oggi. Un record di 765 strutture sanitarie hanno partecipato attivamente al sondaggio del 2020, di cui 495 hanno ottenuto la designazione di LGBTQ Health Care Equality Leader. L'UNMH è l'unico ospedale del New Mexico ad aver ricevuto questa designazione per sei anni consecutivi.

"Questa designazione è fondamentale per dimostrare il nostro impegno nei confronti di ogni paziente che varca la nostra porta", afferma Kate Becker, CEO dell'UNM Hospital. "Siamo onorati del nostro impegno per fornire un'assistenza ai pazienti eccellente, sicura ed equa che sia inclusiva e onori la diversità".

salute-equity-collage2.jpg

Le strutture che hanno ricevuto la designazione LGBTQ Health Care Equality Leader, hanno ricevuto il punteggio massimo in cinque categorie per guadagnare un punteggio complessivo di 100. L'ampia applicazione include molti sforzi in cui l'UNMH è andato oltre le basi quando si tratta di adottare politiche e pratiche in LGBTQ cura. 

I progressi dell'UNMH, come si evince dall'Indice 2020, includono:

  • Completare 253 ore di formazione del personale nell'assistenza centrata sul paziente LGBTQ (.
  • Sia "orientamento sessuale" che "identità di genere" nella politica di non discriminazione del paziente
  • Sia "orientamento sessuale" che "identità di genere" nella politica di non discriminazione sul lavoro.
  • L'UNMH ha una politica che delinea specificamente procedure e pratiche volte a eliminare pregiudizi e insensibilità e garantire interazioni appropriate e accoglienti con i pazienti LGBTQ.
  • L'UNMH offre ai dipendenti vantaggi sanitari comprensivi di transgender.

"L'UNMH si è sempre impegnata a soddisfare le esigenze di assistenza sanitaria della nostra variegata comunità", afferma Fabian Armijo, direttore dell'ospedale per la diversità, l'equità e l'inclusione e i servizi linguistici per interpreti. "Ma quest'anno, con così tante persone nella nostra nazione che sostengono il cambiamento, i nostri sforzi verso politiche inclusive e assistenza sanitaria sono più importanti che mai".

Dal 2013, l'ospedale ha collaborato con l'UNMH LGBTQ Resource Center e il New Mexico Transgender Resource per creare ed espandere un solido programma di formazione interno che metta in evidenza la non discriminazione e un impegno istituzionale per un'assistenza equa e inclusiva per i pazienti LGBT e il loro famiglie, che possono affrontare sfide significative nel garantire l'assistenza sanitaria di qualità e il rispetto che meritano.

L'ufficio Diversità, equità e inclusione, in collaborazione con UNMH Frontline Education, ha recentemente creato una nuova formazione che fornisce agli studenti un'istruzione sull'uso corretto dei pronomi neutri di genere. Dopo questa formazione, gli studenti sono meglio attrezzati per onorare le identità dei pazienti.

"L'UNMH ha dato la priorità alla formazione sulla diversità per tutto il nostro team dal 2002", afferma Sara Frasch, responsabile delle risorse umane dell'UNMH. "Garantire che i nostri operatori sanitari siano attrezzati per fornire un'assistenza non solo sicura ma sensibile che rispetti e onori la dignità del paziente è una priorità assoluta dei nostri sforzi di formazione".

Oltre a sondare i partecipanti attivi, la Fondazione HRC ha svolto ricerche proattive sulle politiche chiave in oltre 1,000 ospedali non partecipanti e ha stabilito che il tasso di adozione in questi ospedali è in netto contrasto con l'adozione quasi perfetta da parte dei partecipanti attivi. 

Tra gli ospedali studiati con politiche di non discriminazione dei pazienti enumerate, solo il 67% ha politiche che includono sia "orientamento sessuale" che "identità di genere" e solo il 63% è risultato avere una politica di non discriminazione per l'occupazione inclusiva di LGBTQ. La politica di parità di visita, al 93%, è l'unica che si avvicina al tasso delle strutture partecipanti.

Per ulteriori informazioni sul Indice di uguaglianza sanitaria 2020, o per scaricare una copia gratuita del rapporto, visita www.hrc.org/hei.

Categorie: Impegno della comunità, diversità, salute, Prima pagina