Traduci

Aree di specializzazione

neurofisiologia
Elettrofisiologia
Imaging
Ictus
TBI

Attività Educativa

Dottorato (1991):
Università di Melbourne
Australia, Victoria, Melbourne

BS (Hons), (1987):
Università Filders
Australia, Australia Meridionale, Adelaide

BS (1986):
Università di Adelade
Australia, Australia Meridionale, Adelaide

Risultati e premi

  • Premio Eccellenza Didattica di Facoltà - 2002, 2010, 2014, 2019
  • Premio per l'insegnamento Erwin W. Lewis, UNM SOM - 2016, 2017, 2018
  • Premio Team Science, UNM Health Sciences Center - 2016
  • Premio per l'insegnamento Khatali, UNM SOM - 2004, 2006, 2008, 2010
  • William G. Dail Docente universitario per l'eccellenza nell'insegnamento - 2011-2014
  • Premio A. Earl Walker per la ricerca in neuroscienze all'UNM - 2010
  • Premio di distinzione del preside, UNM SOM - 2003
  • Smith Klein & French Neuroscience Prize, Flinders University of South Australia - 1988

Pubblicazioni chiave

  • CW Shuttleworth, RD Andrew, Y. Akbari, C. Ayata, et al., Quali depolarizzazioni diffuse sono deleterie per il tessuto cerebrale? Cure neurocritiche 32 (2020) 317-322. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31388871/
  • AP Carlson, M. Abbas, RL Alunday, F. Qeadan, CW Shuttleworth. Diffondere la depolarizzazione nella lesione cerebrale acuta inibita dalla ketamina: uno studio prospettico, randomizzato, crossover multiplo. J Neurochirurgia. 130 (2019) 1513-1519. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29799344/
  • KM Reinhart e CW Shuttleworth. La ketamina riduce le conseguenze deleterie della diffusione delle depolarizzazioni. Neurologia sperimentale 305 (2018) 121-128. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29653188/
  • JA Hartings, CW Shuttleworth, SA Kirov, C. Ayata, et al., Il continuum della diffusione delle depolarizzazioni nello sviluppo della lesione corticale acuta: esame dell'eredità di Leão. J Cereb flusso sanguigno Metab. 37 (2017) 1571-1594 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27328690/
  • BE Lindquist e CW Shuttleworth. Prove che l'adenosina contribuisce alla diffusione della depressione di Leao in vivo. J Cereb flusso sanguigno Metab. 37 (2017) 1656-1669 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27217381/
  • I. Aiba e CW Shuttleworth. L'attivazione prolungata del recettore NMDA mediante la diffusione delle depolarizzazioni può avviare un danno eccitotossico nei neuroni metabolicamente compromessi. J. Physiol. 590 (2012) 5877-5893. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22907056/

Sesso

lui, lui

Le Lingue

  • Inglese

Ricerca

Il nostro laboratorio è attualmente focalizzato quasi interamente sulla diffusione di eventi di depolarizzazione (SD), che sono profonde depolarizzazioni di neuroni e glia che si propagano lentamente in tutto il cervello. Un termine colloquiale per questi eventi è "Tsunami cerebrali" (clicca qui per vedere un breve video introduttivo sugli tsunami cerebrali). C'è stata una ripresa dell'interesse per SD, poiché recenti registrazioni cliniche hanno implicato SD come fattori chiave per la progressione delle lesioni cerebrali acute (compresi ictus e lesioni cerebrali traumatiche). L'obiettivo a lungo termine del nostro laboratorio è aiutare a sviluppare interventi di SD che possono essere applicati in momenti tardivi e che alla fine saranno traducibili in clinica. Usiamo sezioni di cervello e modelli animali per identificare 1) meccanismi fondamentali che sono alla base degli effetti dannosi della SD, 2) approcci per supportare i tessuti compromessi per riprendersi da episodi di SD ripetuti e 3) potenziali effetti benefici della SD che potrebbero essere importanti per il recupero funzionale dei feriti cervello. Il nostro laboratorio collabora a stretto contatto con colleghi clinici nei dipartimenti di Neurochirurgia, Psichiatria e Neurologia per esplorare i ruoli della SD in una serie di disturbi e potenziali trattamenti mirati alla SD.

Corsi insegnati

Educazione medica universitaria:

  • Blocco Neuroscienze
  • Blocco gastrointestinale e nutrizionale

Programma di laurea in scienze biomediche:

  • Neurofisiologia (Biomed 531)
  • Neuroanatomia funzionale (Biomed 533)