Traduci

Biografia

Daniel Savage ha conseguito il dottorato di ricerca. in Farmacologia presso l'Università della Pennsylvania. Dopo la sua formazione post-dottorato presso la Duke University, è entrato a far parte del Dipartimento di Farmacologia della UNM School of Medicine nel 1983. È stato presidente fondatore del Dipartimento di Neuroscienze dell'UNM nel 1997 e ne è stato presidente fino al 2019. È anche direttore del New Mexico Alcohol Research Center, un centro di ricerca specializzato sull'alcol designato dal NIAAA, il cui focus è sul disturbo dello spettro alcolico fetale.

Aree di specializzazione

Farmacologia dei recettori dei neurotrasmettitori
Plasticità sinaptica ippocampale
Farmacologia comportamentale
Disturbo dello spettro alcolico fetale

Attività Educativa

Post-Doc, Neuroscienze comportamentali (1982):
Duke University
Durham, NC

Phd, Farmacologia (1980):
University of Pennsylvania
Philadelphia, PA

BS, Biologia (1973):
Università di Richmond
Richmond, VA

Risultati e premi

  • Premio Distinguished Professor, UNM School of Medicine - 2015
  • Premio Henry Rosett per l'eccellenza nella ricerca sui disturbi dello spettro alcolico fetale - 2011
  • A. Earl Walker Award for Excellence in Neuroscience Research presso UNM - 2007
  • Premio "Insegnante dell'anno", Curriculum medico universitario di fase I - 1999
  • Regents' Professorship Award, Consiglio dei Reggenti dell'UNM - 1996
  • Premio "Una mela per l'insegnante" per l'eccellenza nell'insegnamento della scuola medica - 1994
  • Premio "Una mela per l'insegnante" per l'eccellenza nell'insegnamento universitario biomedico - 1993
  • Premio per la borsa di studio del preside per la ricerca biomedica, UNM School of Medicine - 1991

Pubblicazioni chiave

  • Sutherland, RJ, McDonald, RJ e Savage, DD: L'esposizione prenatale a livelli moderati di etanolo può avere effetti di lunga durata sulla plasticità sinaptica dell'ippocampo nella prole adulta. Ippocampo. 1997;7(2):232-8. doi: 10.1002/(SICI)1098-1063(1997)7:2<232::AID-HIPO9>3.0.CO;2-O. PMID: 9136052.
  • Costa, ET, Olivera, DS, Meyer, DA, Ferreira, VMM, Soto, EE, Frausto, S., Browning, MD, Savage, DD e Valenzuela, CF: L'esposizione fetale all'alcol altera la modulazione neurosteroidea dei recettori NMDA ippocampali. J Biol Chem. 2000 dicembre 8;275(49):38268-74. doi: 10.1074/jbc.M004136200. PMID: 10988286.
  • Savage, DD, Becher, M., de la Torre, AJ e Sutherland, RJ: Effetti dose-dipendenti dell'esposizione prenatale all'etanolo sulla plasticità sinaptica e sull'apprendimento nella prole matura. Alcol Clin Exp Ris. 2002 novembre;26(11):1752-8. doi: 10.1097/01.ALC.0000038265.52107.20. PMID: 12436066.
  • Hamilton, DA, Kodituwakku, P., Sutherland, RJ e Savage, DD: i bambini con sindrome alcolica fetale sono compromessi nell'apprendimento del luogo ma non nella navigazione guidata in un'attività virtuale dell'acqua di Morris. Comportamento Brain Res. 2003 luglio 14;143(1):85-94. doi: 10.1016/s0166-4328(03)00028-7. PMID: 12842299.
  • Varaschin RK, Akers KG, Rosenberg MJ, Hamilton DA, Savage DD.  Effetti dell'agente di miglioramento della cognizione ABT-239 sui deficit indotti dall'etanolo fetale nella plasticità sinaptica del giro dentato.  J Pharmacol Exp Ther. 2010 luglio;334(1):191-8. doi: 10.1124/jpet.109.165027. Epub 2010 22 marzo. PMID: 20308329
  • Savage DD, Rosenberg MJ, Wolff CR, Akers KG, El-Emawy A, Staples MC, Varaschin RK, Wright CL, Seidel JL, Caldwell KK, Hamilton DA.  Effetti di un nuovo agente che migliora la cognizione sui deficit di apprendimento indotti dall'etanolo fetale.  Alcol Clin Exp Ris. 2010 ottobre;34(10):1793-802. doi: 10.1111/j.1530-0277.2010.01266.x. Epub 2010 luglio 9. PMID: 20626729. 

Sesso

lui, lui

Le Lingue

  • Inglese

Ricerca

La nostra ricerca esamina se il consumo di quantità moderate di etanolo durante la gravidanza provoca danni a lungo termine nella funzione cerebrale nella prole esposta all'etanolo. Utilizzando un modello di ratto di esposizione prenatale moderata all'etanolo, abbiamo osservato cambiamenti neurochimici sottili ma persistenti nel cervello della prole. Questi cambiamenti si verificano in specifiche regioni del cervello coinvolte nel consolidamento della memoria, sia nei ratti che nell'uomo. Le alterazioni neurochimiche causate dall'esposizione prenatale all'etanolo riducono il potenziamento attività-dipendente della comunicazione sinaptica tra i neuroni che porta a deficit funzionali in queste regioni del cervello. Riteniamo che questi cambiamenti possano contribuire alle difficoltà di apprendimento osservate nei bambini le cui madri hanno bevuto durante la gravidanza. I nostri studi attuali includono lo screening preclinico di presunti agenti terapeutici per il trattamento dei deficit di apprendimento indotti dall'etanolo prenatale e lo sviluppo di nuovi biomarcatori per la diagnosi precoce del danno cerebrale funzionale indotto dall'alcol prenatale.

Corsi insegnati

  • Neurofarmacologia medica
  • Principi di farmacologia medica
  • Principi di neurobiologia
  • Neurotossicologia dello sviluppo
  • Neurochimica e neurofarmacologia
  • Principi di Neurofarmacologia