Traduci

Biografia

My primario l'attenzione durante l'assistenza al paziente è la compassione. Do la priorità all'educazione dei miei pazienti e loro famiglie per metterle a proprio agio comprendere il processo della malattia e gestire l'epilessia a casa.  Ogni giorno, mi occupo di epilessia complessa referrals da tutto il New Mexico e da alcune parti degli Stati Uniti meridionali. io ho il competenza di prendersi cura di refrattario pazienti con epilessia compreso il farmaco-epilessia resistente (DRE), epilessia autoimmune, entrambi lesionale e nonlesionale epilessia, donne con epilessia compreso il periodo di gravidanza, epilessia genetica. ohft volte, cla cura dell'epilessia omplex richiede la gestione di più farmaci o anche la chirurgia dell'epilessia, compresa la neuromodulazione, che richiede valutazione pre-chirurgica dell'epilessia e monitoraggio per una corretta pianificazioneEciascuno dei miei pazienti e dei loro le esigenze della famiglia sono uniche. Quando vedo un nuovo paziente, io prendere il mio tempo per ascoltare paziente e la sua famigliaavere completamento di una capireing di il loro viaggio e per educarli. Questo dettaglioed la discussione aiuta noi a lavorare come una squadra per combattere l'epilessia. Lo so, quella presa cura di un malato di epilessia aa casa è impegnativo e può essere cicatricey. Inoltre, è sempre spaventoso e confuso sentire parlare di epilessia interventi chirurgici al cervello. Così, Mi prendo il mio tempo per rispondere a ciascuna delle domande dei miei pazienti e chiarire tutta la confusione, per farli sentire a loro agio taking che e prendi la decisione migliore per i loro cari MIl mio lavoro consiste nell'assicurare che i pazienti vengano ascoltati, che i loro bisogni specifici vengano affrontati e che siano offerto il la migliore cura possibile per l'epilessia presso il nostro centro di cura per l'epilessia di livello IV (livello massimo) presso l'UNM. lavoro con il paziente e la sua famiglia per raggiungereL'obiettivo. il gol "Vivere a senza convulsioni la vita, con zero/minimo effetti collaterali della gestione dell'epilessia (farmaci/chirurgia)."