Dichiarazioni personali

L'obiettivo della mia ricerca è stato: (1) caratterizzare gli aspetti funzionali dell'EspP nell'indurre la macropinocitosi della tossina Shiga e (2) determinare i meccanismi attraverso i quali il colon può rigenerarsi dopo la lesione. Dal mio lavoro post-dottorato nel laboratorio della dott.ssa Olga Kovbasnjuk, ho lavorato per determinare gli effetti fisiopatologici dell'interazione di E. coli enteroemorragico (EHEC) con gli enterociti umani.

Utilizzando sia un modello cellulare in vitro che un modello murino in vivo, ho inizialmente caratterizzato una proteina EHEC, la serina proteasi batterica, EspP, come essenziale nella patogenicità di questa infezione. Inoltre, ho ricevuto una formazione nel laboratorio del Dr. Hugo de Jonge presso l'Università Erasmus (Rotterdam, NL) per stabilire colture organoidi umane, non cancerose, intestinali e del colon ex vivo derivate da cellule staminali adulte.

Di recente li ho convalidati come modello funzionale della normale fisiologia intestinale umana e della fisiopatologia infettiva. I dati preliminari ottenuti dagli studi EHEC e/o dall'uso di enteroidi sono stati determinanti per ottenere diverse sovvenzioni nell'ultimo anno (tra cui una sovvenzione U18/UH3, U01, R24 e Gates Foundation; co-PI: Donowitz, Kovbasnjuk, altri), incluso un K01 (PI: In).

Sulla base della mia esperienza di ricerca con strumenti molecolari e di imaging e dei nostri nuovi ed entusiasmanti dati preliminari acquisiti sugli organoidi del colon umano, ho le capacità tecniche uniche e il background completo per avere successo in questi studi proposti. Di recente ho sviluppato un protocollo tecnico per utilizzare l'editing del gene CRISPR/Cas9 per creare colture organoidi umane stabili ad eliminazione diretta.

Utilizzando questa tecnica, ho iniziato a interrogare il ruolo di specifici geni correlati alle cellule staminali nella rigenerazione del colon e nell'inizio del cancro del colon-retto. Sulla base dei nostri nuovi ed entusiasmanti dati preliminari ottenuti sugli organoidi umani modificati con CRISPR, credo di essere in una posizione unica per aiutare a raggiungere gli obiettivi proposti in questa applicazione.