Biografia

Lauren Decker ha conseguito una laurea in Biologia Molecolare e Cellulare, Chimica e Psicologia presso l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign nel 2008. Ha conseguito il Dottorato in Medicina nel 2012 presso l'Università dell'Illinois a Chicago. In seguito, ha completato una residenza di patologia anatomica e clinica presso l'Università del New Mexico nel 2016 e una borsa di studio di patologia forense presso l'Office of the Medical Investigator (OMI) del New Mexico nel 2017. Ha lavorato come medico legale presso il Cook County Medical Examiner's Office per un anno prima di tornare all'OMI nel 2018, dove da allora è stata docente.

Dichiarazioni personali

In qualità di educatore clinico, do molto valore all'aspetto didattico del mio lavoro. Mi sforzo di fornire ampie opportunità di apprendimento per i vari tirocinanti che ruotano attraverso il nostro ufficio: studenti EMS, studenti di medicina, residenti e borsisti. In qualità di direttore della borsa di studio, il mio obiettivo è fornire la migliore esperienza educativa possibile per i nostri quattro borsisti ogni anno, con esposizione a una varietà di casi, vari campi ausiliari e l'aula di tribunale, per prepararli alle loro future carriere. Sono interessato alla ricerca e allo sviluppo di modi per utilizzare la tecnologia avanzata, nominare l'imaging post-mortem, come strumento aggiuntivo nell'esame forense per ottimizzare le nostre risorse mantenendo la qualità delle cure.

Aree di specializzazione

Patologia forense
Imaging post mortem avanzato

Attività Educativa

Laurea: Università dell'Illinois
Med School: MD, Università dell'Illinois a Chicago

Laurea: University of Illinois

Scuola di Medicina: MD, Università dell'Illinois a Chicago

Certificazioni

Patologia anatomica
Patologia forense

Risultati e premi

Borsa di studio di patologia forense

Le Lingue

  • Inglese

Corsi insegnati

Blocco cardiovascolare - Studenti di medicina del primo anno, Università del New Mexico

Ricerca e borsa di studio

Di recente ho utilizzato una combinazione di tomografia computerizzata post mortem (PMCT) e screening dei farmaci nelle urine per valutare i decessi correlati al consumo di droga, riducendo il numero complessivo di autopsie e l'onere del carico sempre crescente che queste morti causano al nostro ufficio.